Ecco le tagliatelle della nonna con un gustosissimo ragù vegetariano da far invidia a quello napoletano o bolognese

Col bel tempo siamo entrati in primavera e anche la cucina si trasforma grazie ai profumi provenienti dai fornelli. Si riscoprono quelle ricette che sono gustose, e allo stesso tempo, salvano la linea e la salute. In particolare la cucina vegetariana spicca con le sue proposte accattivanti.

Lo stile vegetariano

La cucina vegetariana sta entrando sempre più nelle abitudini alimentari degli Italiani. Si chiama così perché non fa uso di carne e pesce e si orienta esclusivamente sui prodotti vegetali. Tuttavia, alcuni escludono anche le uova, essendo anch’esse una cellula animale.

La carne si mette da parte con il vantaggio di abbassare il rischio del colesterolo alto. Lo svantaggio è che potrebbero esserci delle carenze di vitamina B12. La cucina vegetariana è anche una scelta di vita. Alla sua base ci sono dei principi di rispetto verso gli animali. Non è perciò solo una questione legata al fatto se sia più o meno salutare.

Non ci resta che presentare un ragù veramente particolare. Ecco le tagliatelle della nonna con un tocco di bontà, che ce le farà apprezzare in questo periodo primaverile. Sarà un connubio fra besciamella e ragù a base di lenticchie.

Ingredienti per la besciamella

  • 1 litro di latte;
  • 100 g di farina bianca;
  • 1 pizzico di noce moscata grattugiata;
  • 120 g di burro;
  • sale q.b.

Ingredienti per il ragù e pasta 

  • 500 g di tagliatelle;
  • 350 g di passata di pomodoro;
  • 30 g di concentrato di pomodoro;
  • 250 g di lenticchie rosse;
  • 1 carota;
  • 1 gambo di sedano;
  • ½ cipolla;
  • 1 foglia di alloro;
  • olio extravergine d’oliva q.b.;
  • sale q.b.

Ecco le tagliatelle della nonna con un gustosissimo ragù vegetariano da far invidia a quello napoletano o bolognese

Cominciamo col preparare il ragù a base di lenticchie rosse. Tritiamo sedano, carota e cipolla e mettiamo il tutto a soffriggere in un tegame, con poco olio e una foglia di alloro. Poi aggiungiamo le lenticchie e un bicchiere di acqua. Mettiamo pure la salsa di pomodoro e il suo concentrato. Lasciamo cuocere a fuoco basso per trenta minuti e a coperchio chiuso. Per velocizzare la cottura, si potrebbero acquistare le lenticchie precotte biologiche.

Nel frattempo possiamo preparare la besciamella. Facciamo sciogliere il burro in un tegame e aggiungiamo la farina mescolando bene. Aggiungiamo anche il latte e mescoliamo velocemente con la frusta. Regoliamo il sale e mettiamo un tocco di noce moscata e facciamo arrivare a bollore, girando. A questo punto spegniamo.

Intanto, mettiamo a cuocere le tagliatelle. Poco prima di scolarle, mischiamo il ragù con la besciamella, secondo la densità desiderata. Versiamo nella pentola col ragù le tagliatelle scolate e lasciamo un minuto sul fuoco basso. Poi serviamo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te