Ecco il vero motivo per cui i cappelli hanno il pompon

Il cappellino con il pompon è il nostro fedele alleato contro il freddo invernale. Impossibile uscire senza se si abita in una zona montana. Ci aiuta a proteggerci da vento, freddo e mal di testa. Ma il cappellino con il pompon (o pon pon) non è solo un accessorio alla moda. In realtà venne creato con una funzione. Vediamolo insieme.

Ecco il vero motivo per cui i cappelli hanno il pompon

Siamo abituati a vederne di tutti i generi. Con pompon grandi e più piccoli. Fatti di lana o sintetici. E’ l’accessorio che ci ha conquistato e che possiamo abbinare a ogni nostro look. Ma in realtà pare che il pompon venne applicato per la prima volta sui cappelli per una ragione.

Il nome pompon deriva dal francese ed è una pallina apparentemente solo decorativa applicata ai cappelli.

Ma in realtà ha una storia ben diversa. Infatti sembra che i cappelli con i pompon divennero famosi grazie ai marinai francesi.

Furono applicate queste palline sui berretti dei marinai per proteggerli. Infatti spesso le porte delle navi erano molto basse. E per evitare che i marinai continuassero a batterci la testa vennero applicati dei pompon su ogni berretto. Un’invenzione tanto semplice ma geniale.

La moda di applicare i pompon sui cappelli proviene sicuramente da questo. Ma c’è da dire che anche in tempi meno recenti si possono trovare testimonianze di cappelli con i pompon.

Ad esempio pompon di colori diversi potevano rappresentare gradi militari diversi. Un’ottima soluzione per le campagne militari invernali. Ma il pompon potrebbe avere anche una funzione più pratica. Nascondere le cuciture finali dei cappelli!

Ed ecco il vero motivo per cui i cappelli hanno il pompon. Non possiamo stabilire con certezza chi abbia inventato per primo i pompon. Ma possiamo sicuramente ringraziare i marinai francesi per averli resi un capo alla moda. Sciarpa e cappello sono un must in questo periodo invernale. E per fortuna abbiamo l’imbarazzo della scelta.

Consigliati per te