Ecco i 5 lavori senza laurea più pagati e alcuni possiamo farli comodamente da casa

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione. Le innovazioni tecnologiche creano nuove professioni e alcune di quelle tradizionali tornano di moda dopo anni in cui sembravano dimenticate. Un cambiamento costante che ha avuto anche un altro effetto: oggi la laurea non è più l’unico requisito per trovare lavoro. Esistono altre professioni decisamente ben remunerate, per cui il titolo accademico non è necessario. Quindi ecco i 5 lavori senza laurea più pagati e alcuni possiamo farli comodamente da casa. Serviranno creatività, spirito di adattamento e voglia di mettersi in gioco. Ma la svolta lavorativa della vita potrebbe nascondersi proprio dietro l’angolo.

Ecco i 5 lavori senza laurea più pagati e alcuni possiamo farli comodamente da casa

Se siamo grandi amanti degli acquisti online possiamo trasformare la nostra passione in un lavoro e candidarci come e-commerce project manager. L’e-commerce project manager è quella figura che crea da zero un canale di vendita online, ne segue lo sviluppo e fissa gli obiettivi aziendali. Un lavoro che richiede conoscenza del settore, creatività e buona conoscenza degli strumenti di analisi web. Ma che potrebbe darci ottime soddisfazioni economiche. Lo stipendio medio si aggira tra i 2.500 e i 6.500 euro mensili.

Oggi viviamo nell’era dei social media. Facebook, Instagram, Twitter fanno parte delle nostre vite e spesso le influenzano. Perché non entrare in questo mondo e provare a indirizzarne le dinamiche a fini aziendali? È quello che fa il social media manager, ovvero il professionista che gestisce post, pubblicazioni, campagne pubblicitarie e di marketing sui social. Non servono lauree ma un buon consiglio è quello di frequentare un corso professionale o partire affiancando un social media manager già esperto. Lo stipendio medio in Italia si aggira sui 1.800 euro netti al mese.

Usciamo dal mondo digitale per parlare di un’altra figura decisamente ben pagata: il visual merchandiser o vetrinista. Il suo compito è quello di allestire gli interni e le vetrine dei negozi. Il lavoro perfetto per gli amanti della moda e per chi vuole mettere alla prova la propria creatività. In più diventare vetrinista e trovare impiego in una grande azienda potrebbe permetterci di viaggiare molto e di spostarci tra vari punti vendita. I migliori nel campo guadagnano tra i 1.800 e i 4.000 euro al mese.

Il wedding planner e l’operatore data entry

Il matrimonio è una delle esperienze più belle nella vita di una coppia. Ma organizzarlo può essere davvero stressante. Per questo molti si affidano al wedding planner, il professionista che si occupa di tutti gli aspetti della cerimonia, dal ricevimento agli allestimenti. Per diventare wedding planner servono capacità di risolvere i problemi, creatività e pazienza. La remunerazione è molto variabile e dipende dal tipo di cerimonia da organizzare. In media i compensi variano dai 1.000 ai 5.000 euro a matrimonio.

Un altro lavoro che possiamo svolgere comodamente dal divano è l’operatore data entry. Il suo compito è quello di passare in digitale gli archivi cartacei di un’azienda, di una banca o di una organizzazione. Servono competenze informatiche e dimestichezza con i sistemi di gestione dati, ma gli operatori più ricercati possono arrivare a guadagnare anche 50.000 euro l’anno.

Approfondimento

Sembra difficile da credere ma queste 5 professioni esistono davvero e sono pagate straordinariamente bene

Consigliati per te