Ecco cosa mangiare per sbloccare l’intestino pigro e ritornare ad una naturale regolarità che aiuterà il nostro corpo anche a ritrovare il buon umore

Soprattutto nel cambio stagione il corpo può andare incontro a periodi di stitichezza. Intanto perché sudiamo di più e perdiamo liquidi. Altre volte perché può essere un effetto collaterale dall’assunzione di farmaci.

Può anche essere dovuto semplicemente ad una dieta povera di alcuni alimenti amici dell’intestino. Ecco cosa mangiare per sbloccare l’intestino pigro e ritornare ad una naturale regolarità che aiuterà il nostro corpo anche a ritrovare il buon umore.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Smartwach XW6

I rimedi

Per iniziare, bisogna bere molta acqua. Almeno un litro e mezzo-due di acqua al giorno. Molto utili a risvegliare la pigrizia intestinale sono i semi di lino, le prugne secche, il kiwi, il carciofo e la crusca. Ancora il brodo di carne, l’avena o i cereali integrali. I suggerimenti di consigli alimentari non vanno inseriti all’improvviso in quantità massicce. L’apporto e l’aumento di fibre va inserito gradualmente per evitare di scatenare disturbi intestinali.

È molto utile bere un bicchiere d’acqua appena svegli. Meglio se caldo.

Importante anche un po’ di movimento. Camminare è fondamentale. Però dobbiamo sempre garantire al nostro corpo un apporto di due litri di acqua al giorno. Altrimenti camminare servirà solo a disidratarci.

Cibi da evitare

Nel periodo in cui l’irregolarità intestinale è la norma, meglio evitare alcuni cibi. Riso, limone, nespole, banane. Ancora mele, mirtilli e thè.

Fondamentale anche l’uso di probiotici. Sono utili per il ripristino della flora batterica intestinale, molto importante nella lotta contro la stitichezza.

Un esempio di dieta utile

Per grandi linee possiamo considerare per la colazione uno yogurt parzialmente scremato con cereali integrali e una porzione di prugne.

Per il pranzo, e questo è il periodo, vengono in nostro aiuto i cuori di carciofi. Un secondo accompagnato con verdure e pane integrale. Kiwi o pere come frutta.

Per la cena qualsiasi cibo scegliamo va accompagnato con verdure. Crude o cotte. Pane integrale. Olio a crudo. Con questi accorgimenti nel giro di una settimana ritroveremo una certa regolarità intestinale. E diremo addio al fastidioso gonfiore addominale.

Ecco svelato, dunque, cosa mangiare per sbloccare l’intestino pigro e ritornare ad una naturale regolarità che aiuterà il nostro corpo anche a ritrovare il buon umore.

Tali consigli, però, sono validi se non ci sono patologie pregresse a livello intestinale. Tipo diverticoli o ulcere. In questi casi meglio confrontarsi prima col medico.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te