Ecco come riscaldare velocemente tutta la casa con 10 astuzie pratiche che fanno risparmiare in bolletta

L’inverno ormai è alle porte e le temperature sono in calo già da qualche mese. L’autunno, infatti, ha già fatto sentire gli effetti dei primi freddi di stagione. Inoltre, ufficialmente dal 15 ottobre scorso, si è dato il via all’accensione dei riscaldamenti in più di 8mila comuni italiani.

Dunque, tutto o quasi è pronto per farci affrontare il periodo più freddo dell’anno. L’intento, ovviamente è sempre quello di riscaldare gli ambienti domestici ma senza incidere troppo sulla bolletta.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

A tal proposito, è giusto sottolineare che oggi tutti possono riscaldare casa senza spendere tanto, ma incredibilmente ancora in pochi lo sanno ed ecco il perché.

Inoltre, per ottimizzare le spese potrebbero bastare anche poche e semplici accorgimenti.

Ecco, ad esempio, quattro trucchi da sapere per riscaldare casa e mantenere il calore più a lungo in tutte le stanze.

Dunque, attraverso alcune facili azioni molte famiglie riuscirebbero a ridurre se non addirittura dimezzare il costo del riscaldamento.

Ovviamente, sappiamo bene che il consumo effettivo è aggravato anche dai costi del servizio, quindi l’impresa del risparmio appare piuttosto ardua. Tuttavia, esistono alcune linee guida che non tutti conoscono e che vale la pena sapere perché potrebbero salvare il portafoglio.

Dunque, ecco come riscaldare velocemente tutta la casa con 10 astuzie pratiche che fanno risparmiare in bolletta

Salvare le tasche da spese eccessivamente elevate e ingiustificate del riscaldamento di casa si può. A confermarlo è ENEA, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile.

ENEA propone 10 regole d’oro, 10 astuzie rivolte al risparmio e alla salvaguardia dell’ambiente.

Ovviamente, la prima regola è quella di eseguire periodicamente la manutenzione degli impianti. Un sistema che funziona bene evita sprechi e rispetta l’ambiente. Sembra un’azione scontata ma non tutti la fanno. Dunque, attenzione perché si potrebbe incorrere anche in multe salate (DPR 74/2013).

Attenzione anche a scaldare troppo gli ambienti. L’aria troppo calda non solo aumenta i costi ma è anche potenzialmente pericolosa per la salute. Le normative stabiliscono che la temperatura ideale è di 20 gradi più 2 di tolleranza. In linea di massima 19 gradi sarebbero più che sufficienti per il benessere generale. Non tutti sanno che un grado in meno corrisponde al risparmio sui consumi di combustibile dal 5 al 10%.

Occhio, poi, alle ore di accensione. In buona sostanza, il tempo massimo di accensione dei riscaldamenti varia da zona a zona. Ad esempio, le normative vigenti stabiliscono un limite massimo di 14 ore giornaliere per gli impianti in zone del Nord Italia molto fredde e 8 ore per le fasce costiere del Sud Italia.

Dopo le 3 linee guida generali ecco altri 7 consigli pratici e veloci

Una buona idea per risparmiare in bolletta sul riscaldamento è quella di installare dei pannelli riflettenti tra muro e termosifone. In questo modo si riducono le dispersioni di calore. Chi non vuole occuparsi della spesa dei pannelli può sfruttare anche un semplice foglio di carta stagnola.

Mai dimenticare di schermare le finestre durante la notte. Persiane e tapparelle chiuse eviteranno la dispersione di calore.

Mai porre degli ostacoli davanti o sopra i termosifoni. Per riscaldare più velocemente le stanze il termosifone deve essere libero. Sgomberare la zona anche da eventuali asciuga biancheria posizionati alla buona per, appunto, asciugare i vestiti umidi.

Far controllare lo stato dell’isolamento termico di pareti e finestre e anche il buon funzionamento dell’impianto è fondamentale. In molti casi, con poche soluzioni si potrebbero abbattere i costi del riscaldamento anche fino al 40%.

Occhio alle nuove tecnologie. Molto spesso, si tende a non eliminare i vecchi impianti per evitare le spese di sostituzione e l’acquisto di nuovi materiali. Oggigiorno, però, si può usufruire degli sgravi fiscali e di tecnologie all’avanguardia che fanno risparmiare moltissimo.

Scegliere delle soluzioni più innovative significa anche avere diversi vantaggi. Ad esempio, una programmazione oraria, giornaliera e settimanale che garantisce un ulteriore risparmio energetico.

Infine, gli Esperti consigliano di dotarsi di valvole termostatiche. Ottime per regolare il flusso dell’acqua calda nei termosifoni. Per non oltrepassare la temperatura impostata. Inoltre, ricordiamo che le normative vigenti hanno reso obbligatorie le valvole nei condomini.

Dunque, ecco come riscaldare velocemente tutta la casa con 10 astuzie pratiche che fanno risparmiare in bolletta.

Approfondimento

Attenzione a questi 3 errori molto comuni in bolletta, come riconoscerli e chiedere il rimborso

Consigliati per te