Ecco come riciclare un bicchiere per il vino rotto trasformandolo in un soprammobile moderno e di design in poche mosse

In particolar modo durante il periodo di festeggiamenti, sarà certamente capitato a tutti di rompere qualche bicchiere tra un brindisi e l’altro.

In ogni caso, si tratta di un incidente piuttosto comune, che non si presenta solo quando stappiamo bottiglie di prosecco o spumante.

Banalmente, ogni qualvolta apparecchiamo o estraiamo piatti e bicchieri dalla lavastoviglie per asciugarli è possibile che ci sfuggano dalle mani.

Il primo e più naturale pensiero dopo aver raccolto meticolosamente i cocci è quello di gettarli nell’immondizia per evitare di finire al pronto soccorso.

Tuttavia, quando a rompersi è il fusto, per così dire, di un calice di vino, sempre a patto di fare attenzione, potremmo rivisitarne l’utilizzo.

Come? È presto detto: ecco come riciclare un bicchiere per il vino vino rotto trasformandolo in un soprammobile moderno e di design in poche mosse.

Come trasformare il calice in una campana di vetro

I calici di vino sono tanto belli quanto fragili e può appunto succedere che si spezzino anche senza cadere, lasciandoci con la corolla in mano.

Se quest’ultima si presenta integra e dunque priva di venature e spaccature che ne rivelino una possibile frantumazione, possiamo pensare di riciclarla.

In effetti, il calice capovolto ricorda una campana di vetro, che potremmo rendere intrigante ricreando al suo interno una sorta di piccolo paesaggio fatato.

Il procedimento è meno complicato di quanto possa sembrare e contempla l’uso di altri materiali semplici e spesso scartati, quali i tappi di sughero.

Ecco come riciclare un bicchiere per il vino rotto trasformandolo in un soprammobile moderno e di design in poche mosse

Per realizzare il nostro nuovo soprammobile, ci occorrono:

  • un calice di vino a cui si è spezzato lo stelo;
  • colla a caldo;
  • tappi di sughero;
  • muschio;
  • piccoli oggetti e personaggi.

Procedimento

Preso il tappo di sughero di un barattolo da cucina magari vecchio o rotto, incolliamo al suo centro del muschio, servendoci della colla a caldo.

Proseguiamo incollando sul praticello appena ottenuto alcune figure, come piccoli gnomi o altri personaggi conservati da bomboniere o altre decorazioni.

A questo punto, maneggiando con cura il bicchiere rotto, incolliamo un tappo da sughero per bottiglie sull’estremità tagliata, così da isolarla.

Non ci resta che cospargere di colla il bordo del calice per poi fare aderire il tappo di sughero precedentemente decorato.

Una volta asciutto, è pronto per essere sistemato su una mensola.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te