Ecco come recuperare spazio in salotto o in un soggiorno piccolo con poche semplici e geniali mosse

Avere una casa grande, ricca di spazio e con molti vani è il sogno di tutti. Purtroppo non è sempre possibile realizzarlo. Moltissime persone sono costrette a vivere in ambienti piccoli con poche stanze, magari da condividere anche con famiglie numerose. Questo, però, non implica che dobbiamo rinunciare ad avere una casa ordinata e che “respiri”. Ad esempio ecco come recuperare spazio in salotto o in un soggiorno piccolo con poche semplici e geniali mosse. Impariamole e scopriremo che probabilmente lo spazio che sognavamo è già a portata di mano. E non serviranno nemmeno costosi lavori di ristrutturazione.

Ecco come recuperare spazio in salotto o in un soggiorno piccolo con poche semplici e geniali mosse

Il primo trucchetto per aumentare lo spazio in salotto, o almeno la percezione che ne abbiamo, è quello di scegliere il bianco per le pareti. I colori più scuri danno una sensazione di ristrettezza, mentre le tonalità tenui aumentano la luminosità e la percezione di apertura. Proviamo a imbiancare le pareti del soggiorno e noteremo in fretta la differenza.

Un altro consiglio geniale ed economico è quello di eliminare i tappeti. O almeno di usarne uno solo nella stanza. Mettere più tappetti, magari di colore diverso, ci darà un effetto di frammentazione e confusione.

Fondamentale per recuperare spazio è anche la scelta del divano. Quando andiamo ad acquistarne uno, scegliamolo delle dimensioni giuste e soprattutto che non vada a toccare più di una parete. In alternativa possiamo optare per le poltrone. Lasciano più spazio di movimento e sono più semplici da pulire e spostare.

L’importanza dell’arredamento

Uno degli aspetti fondamentali da considerare, quando vogliamo recuperare spazio, è la forma e la struttura delle parti “mobili”. Ovvero armadi, comodini e mensole.

Dal momento che non possiamo estenderci in larghezza, proviamo a puntare sull’altezza. Scegliamo armadi e librerie più alti possibile e con gli spazi interni aperti. Riusciremo a inserire più oggetti e allo stesso tempo aumenteremo la sensazione di profondità degli spazi.

Sfruttiamo anche le pareti. I mobili antichi sono bellissimi da vedere ma occupano spazio e se abbiamo dei bambini in casa, rischiamo anche di rovinarli. Molto meglio puntare su soluzioni più “leggere”. Ad esempio possiamo acquistare un mobile porta tv da parete con mensole e cassetti. Oppure possiamo attaccare al muro delle mensole singole e usarle per togliere tutti gli oggetti da tavolo, divano e poltrone.

Attenzione all’illuminazione

Quando vogliamo recuperare spazio, c’è un aspetto che spesso tendiamo a trascurare: l’illuminazione. Un lampadario enorme appeso al soffitto della stanza ci darà una sensazione di oppressione e schiacciamento. Proviamo a sostituirlo con delle lampade da tavolo trasparenti o in alternativa con dei faretti attaccati al muro.

Se invece amiamo gli stili più moderni, possiamo puntare su un sistema di illuminazione a led da installare lungo le pareti.

Approfondimento

Ecco gli oggetti che dovremmo eliminare per avere una cucina più spaziosa e sempre in ordine

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te