Ecco un metodo semplice e sicuro per capire quando siamo pedinati entrando semplicemente in un bar

Nella nostra vita può capitare a tutti la fastidiosa sensazione di essere seguiti da qualcuno. Le motivazioni possono essere le più varie. Eppure dovremmo sapere che gli investigatori privati sono una realtà piuttosto diffusa. Peraltro non tutti lo sanno, ma questa figura ha pieno riconoscimento giuridico. Dunque c’è un registro ufficiale di professionisti che si dedicano a questo e che possono compiere le indagini per conto di privati. Sono spesso contattati dai committenti per verificare vari aspetti. Ma tra i più osservati vi è quello della fedeltà. Sia da un punto di vista coniugale che per motivazioni aziendali. Infatti anche la divulgazione di segreti professionali è molto temuta.

Ci sono poi i veri e propri casi di stalking. In questo caso, persone senza alcuna qualifica e motivazione professionale ci stanno seguendo per turbare la nostra vita. Questo ovviamente rappresenta un reato.

A prescindere da quale sia la ragione, questo metodo ci aiuterà. Se ci sentiremo turbati ed osservati, potremmo cioè risolvere in pochi minuti i nostri dubbi. Di alcuni metodi validi quando ci troviamo per strada o all’uscita da casa, abbiamo parlato in passato. Invece ecco un metodo semplice e sicuro per capire quando siamo pedinati entrando semplicemente in un bar

Sarebbe solo questione di tempo

Una delle regole operative degli investigatori privati sarebbe il cosiddetto mantenimento del contatto visivo. In pratica, cioè, quando una persona viene seguita, deve essere sempre mantenuta ad una distanza “di sicurezza” costante. Ovviamente non dobbiamo pensare ad una presenza assillante e vicina. Ma ad un occhio che da lontano e discretamente mantiene sotto controllo la persona monitorata. Potrebbe trattarsi di un passante qualsiasi, oppure di qualcuno all’interno di una macchina. Ebbene, questo principio potrebbe avere un punto debole facile da scoprire da quanti temono di essere pedinati.

Infatti, quando la persona controllata entra in un luogo al chiuso, e non ne esce nei seguenti 15 minuti, l’investigatore deve entrare in gioco. Dovrebbe cioè trovare un modo per stabilire che fine abbia fatto il soggetto monitorato.

Ecco un metodo semplice e sicuro per capire quando siamo pedinati entrando semplicemente in un bar

Dunque potremmo approfittare di questo principio ed entrare in un bar. Possiamo poi ordinare qualcosa da bere ed aspettare questo lasso di tempo. Guardando gli avventori del locale successivamente i 15 minuti, potremmo così comprendere chi sia sulle nostre tracce.

Queste precauzioni potrebbero sembrare esagerate. Eppure sono molte le persone che vivono stati di angoscia ed ansia dovuti all’idea che qualcuno li stia osservando. In questo modo ne potrebbero uscire tranquillizzate.

Consigliati per te