Ecco come potremmo ridurre il grasso viscerale e a quali alimenti dovremmo fare più attenzione

fibre

Si parla molto di come eliminare la classica “pancetta”, o il grasso localizzato su cosce e glutei. In realtà, esiste anche un altro tipo di grasso, sicuramente meno noto ma non meno pericoloso degli altri.

Si tratta del cosiddetto “grasso viscerale”, ovvero quei depositi in eccesso localizzati tra gli organi interni dello spazio addominale. Tra intestino, fegato e stomaco, infatti, potrebbe posizionarsi questa presenza, la quale potrebbe rivelarsi molto pericolosa.

Questo fattore, infatti, potrebbe incidere negativamente sulla comparsa di alcune malattie, come quelle del sistema cardiaco o la pressione alta. E queste sarebbero solo alcune delle patologie più a rischio.

Per questo motivo, bisognerebbe prendersi cura del proprio corpo ogni giorno, secondo alcune linee guida fondamentali. Come si potrà facilmente immaginare, uno dei primi aspetti da tenere sotto controllo sarà proprio l’alimentazione. Oltre a scegliere lo sport più adatto per avere un bel fisico, infatti, ci sarebbero alcuni cibi da evitare per preservare un corpo sano e in buona salute.

Scopriamo qualcosa in più, e iniziamo sin da subito a curare il nostro benessere.

Ecco come potremmo ridurre il grasso viscerale iniziando da un’alimentazione corretta e uno stile di vita sano

Molti di noi hanno una strana convinzione per cui la pasta sarebbe il vero male da eliminare per poter dimagrire. In realtà non è così, perché basterebbe sapere quando sarebbe meglio mangiarla, tra pranzo o cena.

Nello specifico, oggi capiremo come dovremmo muoverci per poter ridurre il grasso viscerale. Questa presenza non la si potrà notare dall’esterno, poiché si accumulerebbe in profondità, intorno agli organi interni, come il fegato e il cuore.

Il problema è che, il grasso viscerale, potrebbe contribuire alla formazione di placche nelle arterie, pericolosissime per la salute.

Vediamo a cosa dovremmo fare più attenzione

Sembra banale, ma così non è. Sarebbe, infatti, fondamentale seguire uno stile di vita sano per poter ridurre il grasso viscerale. Un aspetto importantissimo sarebbe quello di riuscire ad avere un’alimentazione molto ricca di fibre, povera di grassi e calorie, ma ricca di nutrienti.

Via libera, quindi, ad alimenti freschi, come frutta e verdura di stagione, proteine vegetali, o cereali. Al contrario, invece, sarebbero da evitare bevande alcoliche, zuccherate o artificiali, in favore di una ricca idratazione. Bere tanta acqua potrebbe diventare un vero vantaggio per la nostra salute: l’idratazione, infatti, sarebbe fondamentale.

Attenzione a fritti e carni lavorate

Altri alimenti a cui dovremmo fare parecchia attenzione, spesso, sono anche i più golosi. Parliamo, ad esempio, di fritti o carni lavorate, come salumi, ma anche alimenti troppo grassi, come formaggi molto calorici. Ecco come potremmo ridurre il grasso viscerale, ma non sarebbe ancora tutto.

Alle importanti nozioni di cui sopra, bisognerebbe aggiungere la necessità di impegnarsi seriamente per evitare vizi dannosi. Parliamo, ad esempio, del vizio del fumo, ma anche della sedentarietà, spesso non associata immediatamente all’effetto negativo che avrebbe sul nostro corpo. In realtà la stessa mancanza di attività fisica potrebbe accelerare la formazione di grasso viscerale, e da qui la conseguente nascita di patologie fisiche. Seguire queste semplici regole potrebbe migliorarci nettamente la qualità della vita.

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te