Ecco come allenarsi dopo i cinquant’anni per mettersi in forma senza rischiare affaticamenti

Soprattutto in estate ci ritroviamo a fare più attenzione a cosa mangiamo. D’altronde stando spesso al mare a pendere il sole o in piscina a rilassarsi, in tanti desiderano vedersi bene e in forma. Se è vero che l’alimentazione assume un ruolo fondamentale in questo, è altrettanto vero che anche l’allenamento si rivela importantissimo. Non soltanto per una questione di peso e forma fisica.

Un benessere fisico e mentale

Fare esercizio fisico, sia in palestra che anche per strada camminando velocemente, apporta al corpo e alla mente vantaggi incredibili. Questo accade in tutte le età, anche ai ragazzi adolescenti. I benefici, soprattutto in termini di salute, però, aumentano a dismisura quando si cresce. In età adulta, infatti, mantenersi in forma vuol dire concedere la possibilità al proprio corpo di vivere una vita migliore, quantitativamente e qualitativamente.

Ecco come allenarsi dopo i cinquant’anni per mettersi in forma senza rischiare affaticamenti

Dunque, allenarsi è un’attività che fa sempre bene e il fatto di essere avanti con l’età non deve spaventare, anzi. Prendendo le giuste precauzioni ed evitando sovraccarichi, come andremo a spiegare tra poco, non potremo che giovare di incredibili benefici. Scopriamo in che modo fare, dunque. Infatti, ecco come allenarsi dopo i cinquant’anni per mettersi in forma senza rischiare affaticamenti.

Diversi esperti, tra cui cardiologi e personal trainer professionisti, suggeriscono di dedicarsi a sport quali nuoto e camminata. Il primo in particolare, infatti, non solo allena e aiuta il cuore a lavorare meglio, ma rafforza tutta la muscolatura, rendendoci più forti e resistenti.

Anche la camminata presenta ottimi vantaggi, ma dobbiamo stare attenti a non farci trasportare. Bisogna evitare, infatti, l’effetto doping, ovvero l’allenarsi freneticamente ed eccessivamente senza avere una base. Molto meglio cominciare con pochi minuti di allenamento, per poi pian piano aumentare sia la frequenza settimanale che i minuti di esercizio. L’obbiettivo deve essere quello di abbassare sempre un pochino di più la frequenza cardiaca durante l’allenamento. In questo modo, non solo non rischieremo di farci male, ma gioveremo di tutti gli ottimi benefici che l’esercizio fisico è in grado di donare.

Approfondimento

Cosa indossare a 50 anni per valorizzare il fisico con classe ed apparire sempre perfette.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te