Ecco 1 abbinamento comune col tè che rovina la digestione riducendo i benefici

Il tè è una sensazionale bevanda che contiene antiossidanti, preziosi alleati nella prevenzione di alcune malattie cardiovascolari.

Le caratteristiche idratanti del tè sono da sempre riconosciute e ci aiutano a ripristinare i liquidi persi.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Inoltre, questa bevanda è ottima per digerire. I maggiori benefici si ottengono assumendone circa 3 tazze al giorno, iniziando la mattina a digiuno.

Ecco 1 abbinamento comune col tè che rovina la digestione riducendo i benefici

Il tè contiene le catechine, che favoriscono lo sviluppo di ossido nitrico, un composto che è in grado di migliorare l’elasticità delle arterie.

Per questo motivo la sua assunzione è molto utile nel proteggerci dalle malattie cardiovascolari.

Sulla rivista “Nutrition Resarch” è stato pubblicato uno studio secondo cui un gruppo di ricercatori inglesi ha dichiarato che questo abbinamento potrebbe non essere salutare.

Stiamo parlando del tè con il latte: quando le due bevande vengono abbinate, le caseine e le catechine, proteine del latte e del tè, entrano in contrasto.

Per questo motivo, diminuisce il potenziale antiossidante del tè e di conseguenza i benefici ottenuti, di circa il 7-25%, a seconda del tipo di latte.

Quello scremato, per esempio, sarebbe responsabile di limitare le sostanze benefiche del tè.

Ma non solo, secondo gli esperti il latte nel tè potrebbe anche ridurre le capacità anticancerogene dello stesso.

Per questa ragione l’utilizzo del latte non è consigliato, mentre l’aggiunta del limone sarebbe un toccasana, anche se questo ne modifica il gusto.

Dal punto di vista nutrizionale, ci aiuta addirittura ad assimilare meglio le proprietà antiossidanti e ad aggiungere vitamine C alla nostra bevanda.

Ecco 1 abbinamento comune col tè che rovina la digestione riducendo i benefici.

Ulteriori consigli

Lo zucchero nel tè è un’usanza molto comune: bisognerebbe prediligere quelli grezzi anziché quelli raffinati, come quello bianco che non fa bene alla nostra salute.

Sarebbe meglio prediligere il miele che risulta essere salutare nonostante alteri il gusto finale, finendo per non piacere a tutti.

Specifichiamo che lo zucchero si abbina bene ai tè neri e corposi, come quelli indiani, mentre non si aggiunge mai a quelli bianchi o pregiati.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te