È questa la frutta ideale con pochi zuccheri per chi ha il colesterolo cattivo e i trigliceridi alti o valori della glicemia oltre 120mg/dl

Succede spesso che chi soffre di ipercolesterolemia sviluppi anche malattie croniche come il diabete mellito che indica un’eccessiva concentrazione di glucosio nel sangue. Sia una condizione di iperglicemia che un eccesso di colesterolo LDL possono arrecare gravi danni alla salute e sono spesso causa di infarto e ictus. Secondo i nostri consulenti “Ecco quando preoccuparsi per i valori del colesterolo LDL e quanto deve essere alto quello totale”. Per mantenere sotto controlli i livelli plasmatici di colesterolo, così come per abbassare i valori glicemici, occorre curare nei dettagli lo stile alimentare. Non occorre pertanto rinunciare del tutto ad alcuni cibi, quanto piuttosto capire quali  alimenti sono più indicati. È questa la frutta ideale con pochi zuccheri per chi ha il colesterolo cattivo e i trigliceridi alti o valori della glicemia oltre 120 mg/dl.

Già correggendo l’alimentazione e scegliendo con cura i prodotti senza grassi trans o saturi e zuccheri semplici si possono ottenere risultati soddisfacenti. Oltre alla correzione del regime alimentare, anche la pratica costante di esercizio fisico e di attività motoria consente di tenere a bada sia l’iperglicemia che l’ipercolesterolemia. Infattti “È incredibile in quanto tempo si può abbassare il colesterolo cattivo e quanto bisogna camminare per far diminuire i valori senza farmaci”. Prima di ricorre alla terapia farmacologica sarebbe infatti opportuno provare a tenere sotto controllo i valori più preoccupanti con lo sport e l’alimentazione. Pertanto è questa la frutta ideale con pochi zuccheri per chi ha il colesterolo cattivo e i trigliceridi alti o valori della glicemia oltre 120mg/dl.

È questa la frutta ideale con pochi zuccheri per chi ha il colesterolo cattivo e i trigliceridi alti o valori della glicemia oltre 120mg/dl

Chi lotta per abbassare la glicemia alta deve limitare o evitare del tutto il consumo di frutta sciroppata, canditi, uva, banane, fichi e cachi. Può invece mangiare, ma senza esagerare, mele, fragole, albicocche, arance, nespole, lamponi e pesche. È comunque importante che la porzione di frutta non contenga più di 15 grammi di carboidrati e sia invece ricca di fibre per evitare il picco glicemico. In presenza di ipercolesterolemia si consiglia la frutta con un elevato contenuto di vitamina C come limoni, arance e kiwi. Ma anche uva, melograno, pompelmo, avocado, mirtilli, mele, melone, bergamotto e fragole contribuiscono ad abbassare il colesterolo. Alla frutta fresca conviene infine associare anche il consumo di quella secca come noci, mandorle, pistacchi e arachidi.

Approfondimento

3 colazioni sane e dietetiche per abbassare il colesterolo e la glicemia senza rinunciare al gusto

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te