È importante conoscere questi 3 fattori per scegliere la protezione solare migliore, che protegga anche le pelli più chiare

L’estate è la stagione più attesa dell’anno, quella in cui la maggior parte di noi va in vacanza. È bellissimo rilassarsi sotto l’ombrellone, prendendo il sole e ascoltando il rilassante rumore delle onde del mare. Altrettanto bello è fare delle lunghe passeggiate in montagna, osservando la natura che ci circonda.

Uno degli aspetti meno positivi dell’estate, però, è l’effetto dei raggi solari sulla nostra pelle, e non solo. Quando ci esponiamo al sole, tendiamo a pensare solo all’abbronzatura che ne trarremo, senza pensare ai risvolti negativi. Infatti, i raggi del sole, in particolare gli UVA e gli UVB, potrebbero rivelarsi davvero dannosissimi per la pelle.

Non stiamo parlando di problemi come scottature, ustioni ed eritemi, ma anche del terribile cancro alla pelle. Per questo motivo non dovremmo mai dimenticarci di proteggerci dal sole con i suggerimenti dei professionisti per prevenire tumori cutanei.

Un’azione da eseguire tutti i giorni

A tal proposito, gli esperti ripetono che, la prima regola per prevenire problemi alla pelle sia utilizzare ogni giorno la crema solare. Questo è un dato di fatto, che tutti diamo più o meno per assodato.

Ma come si fa a scegliere la crema più adatta da acquistare? Vediamo insieme quali sono i criteri da considerare per individuare la crema migliore per la nostra pelle.

È importante conoscere questi 3 fattori per scegliere la protezione solare migliore, che protegga anche le pelli più chiare

La prima caratteristica da controllare sul tubetto della crema che vorremmo acquistare è il fattore di protezione. Come sottolinea il sito di Fondazione Veronesi, infatti, questo dovrebbe essere tra i 30 e i 50+. Solo i fattori di protezione alta e molto alta, infatti, garantirebbero una protezione efficace dai raggi solari.

In particolare, queste creme sarebbero utili soprattutto per le persone con pelli molto chiare, che tendono a sviluppare più facilmente macchie e nei. È il caso, ad esempio, delle persone con capelli chiari, biondi o rossi.

Attenzione alle sostanze potenzialmente a rischio

Un altro dettaglio da non tralasciare è la presenza di sostanze a rischio per la pelle. Stiamo parlando, ad esempio, di profumazioni o allergeni, che potrebbero creare problemi soprattutto a chi ha la pelle molto sensibile.

Cerchiamo questa dicitura

Ricordiamo, inoltre, che, per un’ulteriore garanzia di efficacia del prodotto dovremmo controllare un altro particolare. Sulla confezione, infatti, dovremmo leggere che la crema sia efficace contro i raggi UVA e UVB. È importante conoscere questi 3 fattori perché, in questo modo, sceglieremo un solare che sia sicuro ed efficace.

Proteggere la pelle, infatti, sarebbe fondamentale per prevenire malattie e per salvaguardare la propria salute.

Lettura consigliata

Per risolvere il problema della fronte lucida e della pelle grassa ecco il trucchetto economico che agisce in profondità

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te