Oltre a San Daniele, in Friuli sono da vedere questi 3 borghi per una vacanza rilassante e per mangiare bene

Ogni volta che pensiamo alle vacanze sorge il dubbio sulla destinazione da scegliere. Dobbiamo tenere conto della cifra che abbiamo intenzione di spendere e se andare al mare, in montagna, in hotel o in campeggio. Possiamo anche essere indecisi sul mezzo da usare. Muoversi in auto potrebbe darci più autonomia. Se approfittiamo di alcune offerte, però, sarà rilassante prendere un treno o l’aereo.

Se volessimo rimanere in Italia, tante sarebbero le mete adatte ad ogni esigenza di viaggio. Tra varie Regioni tra cui scegliere, magari quest’anno possiamo andare in Friuli Venezia Giulia. Questa terra è ricca di attrattive e anche di buon cibo. Pensiamo al prosciutto prodotto a San Daniele. Si potrebbe proprio partire da questo borgo immerso nella natura. Dopo un giro in centro, si può visitare magari il castello di Ragogna e fare passeggiate presso il vicino lago o il fiume Tagliamento.

Alcune località interessanti

Presso il fiume Isonzo, in provincia di Gorizia, c’è un luogo che prende il nome da una parola slava che vuol dire “castello”. Ci riferiamo a Gradisca d’Isonzo. Mura e fortezze difesero il borgo in particolare nel XV secolo da frequenti incursioni nemiche. Tuttora si possono vedere parti della cinta muraria, due porte d’accesso e alcuni torrioni. Nel centro storico ci sono alcuni palazzi nobiliari, la Loggia dei mercanti e il Duomo dedicato ai santi Pietro e Paolo.

Sarà rilassante passeggiare nel Parco della Spianata oppure vedere le opere esposte nella Galleria d’arte moderna.

In provincia di Udine sorge, invece, quella che si definisce la città fortezza, Palmanova. Verso la fine del XVI secolo si progettò questa cittadina a forma di stella a nove punte con bastioni, cinta muraria e gallerie sotterranee. Proprio i bastioni e alcune gallerie si possono visitare, insieme magari al Museo della Grande Guerra e della Fortezza. Ogni anno Palmanova è una delle tappe della UNESCO Cities Marathon che tocca anche Cividale del Friuli e Aquileia.

Oltre a San Daniele, in Friuli sono da vedere questi 3 borghi per una vacanza rilassante e per mangiare bene

Un’altra località friulana vicino Udine da visitare è Fagagna. In particolare, merita il Museo della vita contadina, dove sono ricreati ambienti di un tempo con le attività tipiche. È un museo vivente, perché sono i cittadini a ricreare vecchie scene di lavoro tipo quello del fabbro o della merlettaia. Nei pressi del borgo, in un’oasi naturalistica, si potrebbero scorgere alcuni uccelli particolari come le cicogne e l’ibis. Nei dintorni di Fagagna ci sono pure i resti di un antico castello.

Come abbiamo visto, oltre a San Daniele, in Friuli ci sono tanti altri bei borghi da visitare. Per quanto riguarda il cibo, è rinomato il prosciutto crudo, ma anche la trota affumicata è da provare. Poi abbiamo il frico, ossia un secondo a base di formaggio locale e patate. Particolare è la brovada, che è la rapa macerata nelle vinacce. Tra i vini friulani possiamo ricordare il Tocai, la Ribolla gialla, e lo Schioppettino.

Lettura consigliata

Vicino al mare del Salento è da visitare uno dei più bei borghi d’Italia anche per l’ottimo cibo, l’olio e il vino

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te