È febbraio il mese ideale per piantare in balcone questo piccolo frutto goloso che rallenterebbe l’invecchiamento fisico e mentale

È stupefacente assistere alla nascita e alla crescita delle piante. Si parte da un piccolo seme conficcato nel terreno fino ad arrivare allo sviluppo di tutte le sue parti. Foglie, fiori, frutti.

Un ciclo di vita che spesso dura pochi mesi, ma che può regalare molte soddisfazioni. Non è necessario avere un grande orto per coltivare le piante. Ma possiamo anche utilizzare dei vasi da posizionare sul balcone. Naturalmente è necessario scegliere gli arbusti che si adattano alle condizioni climatiche del luogo in cui viviamo.

È febbraio il mese ideale per piantare in balcone questo piccolo frutto goloso che rallenterebbe l’invecchiamento fisico e mentale

Proprio in pieno inverno, e in particolare a febbraio, possiamo piantare un frutto molto amato dai grandi e dai bambini. Parliamo della fragola, un alimento goloso, caratterizzato da un sapore molto dolce e da un profumo invitante. La forma e il colore, poi, mettono molta allegria.

Secondo gli esperti, la fragola sarebbe un vero e proprio toccasana per la salute del nostro organismo. Infatti, aiuterebbe la salute del cuore e controllerebbe i livelli di zucchero nel sangue. La presenza degli antiossidanti potrebbe contrastare i radicali liberi che causano l’invecchiamento cellulare. Inoltre, questo frutto migliorerebbe la memoria e le capacità mentali.

Qualche consiglio in più sulla coltivazione di questo frutto

Quindi, è febbraio il mese ideale per piantare in balcone questo piccolo frutto goloso che rallenterebbe l’invecchiamento fisico e mentale.

Coltivare la fragola è molto semplice, basterà solo seguire delle semplicissime regole.

La pianta è molto resistente e non teme il freddo. Per crescere sana e rigogliosa necessita di un terreno soffice, ben drenato e concimato prima della semina. Non esponiamo la pianta alla luce diretta del sole, perché le sue foglie si potrebbero rovinare. È preferibile far germogliare le piantine in semenzaio e non in campo aperto.

Se vogliamo coltivare la fragola in vaso, ricordiamoci di inserire uno strato di argilla espansa sul fondo del vaso, ci aiuterà a drenare l’acqua.

La pianta è spesso colpita da malattie causate dai ristagni idrici. Quindi, durante le innaffiature, dosiamo per bene le quantità di acqua. Ma facciamo anche attenzione ai parassiti, che potrebbero compromettere il nostro raccolto. In particolare il ragnetto rosso e i moscerini della frutta.

La raccolta delle fragole avviene solo quando i frutti saranno di un bellissimo colore rosso. Ricordiamo di staccare il frutto manualmente per evitare che la pianta subisca un danno irreparabile.

Lettura consigliata

Si semina a febbraio e si raccoglie in inverno questa particolare zucca dal sapore che ricorda la nocciola

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te