Dimagrire senza rinunciare ai primi piatti con una ricetta deliziosa che sostituisce la pasta con un ingrediente ipocalorico, ideale per celiaci e diabetici

La tradizione gastronomica italiana è rinomata in tutto il Mondo per l’eccellenza dei primi piatti. Pasta, risotti, lasagne. Ogni turista che si approccia al nostro Paese, spesso conscio dell’esistenza delle specialità regionali, non vede l’ora di assaggiare un piatto di spaghetti come si deve.

Da dire che anche gli italiani sono ghiotti di strozzapreti, linguine e pennette. Purtroppo, questo diventa problematico nel momento in cui si è costretti ad affrontare una dieta. È infatti risaputo che esagerare con i carboidrati, per quanto complessi e a lento rilascio, non è certo una buona mossa per mantenere la linea. La buona notizia è che è possibile dimagrire senza rinunciare ai primi piatti con una ricetta deliziosa, in grado di sostituire linguine e riso.

Il merito è di una radice tipicamente orientale, il Konjac. Si tratta di un prodotto salutare e ricco di  glucomannano. Questo fa si che le sue fibre siano in grado di trattenere molta acqua e i noodles che si producono con il Konjac hanno un peso calorico davvero risibile.

Come molti altri alimenti amici della linea, anche questi ottimi sostituti di pasta e riso hanno un vantaggio. Il corpo impiega più calorie a digerirli di quelle che ha assimilato mangiandoli. Questo fa si che dare una sonora svegliata al metabolismo possa diventare un gesto creativo, piacevole e di scoperta. Quale periodo è migliore dell’estate, per conoscere i vari alimenti virtuosi che le culture del Mondo propongono?

Dimagrire senza rinunciare ai primi piatti con una ricetta deliziosa che sostituisce la pasta con un ingrediente ipocalorico, ideale per celiaci e diabetici

La ricetta qui proposta, particolare e davvero ipocalorica, è ideale anche per vegani, celiaci e diabetici. Infatti è priva di glutine e zuccheri. L’ingrediente principale sono gli Shirataki, gustosi tagliolini a base di Konjac. La farina che si produce da questa portentosa radice, infatti, a contatto con l’acqua produce un impasto compatto. Questo si presta ad essere modellato nella forma desiderata, per quanto i preparati più famosi siano quelli che riprendono le sembianze delle linguine o del riso.

Gli Shirataki si possono acquistare già pronti nei negozi etnici o nei supermercati più forniti.

La ricetta a seguire è concepita per gli spaghetti a base di Konjac, che hanno solamente 5 calorie per 100 g. Per due persone, occorrono 250 g di Shirataki, 200 g di peperoni gialli e rossi, 100 g di pomodorini, qualche goccia di salsa di soia. Infine prezzemolo, olio di girasole e un pizzico di sale.

Gli spaghetti di Konjac essiccati vanno tenuti in ammollo per 6 minuti in acqua calda, prima di essere cotti brevemente e conditi con il sugo. I peperoni vanno fatti saltare alcuni minuti e appassire leggermente nell’olio di girasole, fatto questo si può aggiungere i pomodorini tagliati a tocchetti.

Una volta cotti, gli Shirataki vanno spadellati con il condimento, meglio se in un wok, con l’aggiunta di salsa di soia e prezzemolo. Dopo aver aggiustato il sale, questo spettacolare e leggerissimo primo piatto è pronto. Glutei e girovita ringraziano.

Lettura consigliata

10 alimenti da dimenticare per eliminare quei fastidiosi rotolini che escono dal costume e avere la pancia piatta

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te