Dargen D’Amico, gli occhiali da sole e un segreto del suo passato

Al Festival di Sanremo arriva quarto in classifica con la fortunatissima Dove si balla. Un motivetto popolare che entra nella testa e raggiunge l’obiettivo di farsi cantare sotto la doccia. Il traguardo cui ambiscono tutti i partecipanti del Festival della canzone italiana e che va molto oltre le posizioni e le statuette delle premiazioni.

Giù la maschera

Il giovane si chiama così perché Dargen pare stia per «d’argento» e D’Amico sarebbe il suo reale cognome. Classe 1980, è cantautore, rapper, produttore discografico e disk jockey. Sempre con gli occhiali da sole, sono rarissime le immagini in cui non li indossa. E quasi sembra un’altra persona. A quanti gli chiedono il motivo per cui porta sempre gli occhiali scuri, lui risponde dicendo che non vuole mostrare tutto di sé. E, si sa, gli occhi sono lo specchio dell’anima. Tutto dicono e tutto trasmettono, nel bene e nel male. Con un pizzico di malizia, crediamo che Dargen D’Amico scelga le lenti scure perché gli stanno bene e la sua immagine complessiva risulta più interessante. Insomma la scelta è frutto, secondo noi, della costruzione del personaggio. Ma è solo una nostra opinione. Per il cantautore si tratta della volontà di tenere un lato nascosto di sé.

Dargen D’Amico, gli occhiali da sole e un segreto del suo passato

Scovando nel suo passato scopriamo che durante gli anni di frequentazione del Liceo Parini è compagno di Gué Pequeno. Con l’ex amico di classe, D’Argen fonda il gruppo Sacre Scuole (insieme anche a Jake La Furia) e nel 1999 pubblicano l’unico album dal titolo 3MC’s al cubo. Questo segreto di Dargen non viene normalmente rivelato e probabilmente è pura casualità. Si tratta degli anni in cui il rapper nato a Milano si esibisce per le strade e nei locali milanesi con lo pseudonimo di Corvo D’Argento, di cui oggi conserva l’appellativo Dargen. Nel 2001 la liaison con Gué Pequeno s’interrompe e i destini si separano. L’ex ospite di The Voice rimane con Jake La Furia, col quale fonda il duo Club Dogo. D’Amico invece procede in solitaria e pubblica i primi album.

Il personaggio-cantautore Dargen D’Amico, gli occhiali da sole e l’amicizia con Gué è uno dei veri trionfatori dell’ultima edizione del Festival di Sanremo. Il ritornello è alquanto bizzarro e, seppur velatamente scurrile, coglie i pensieri di molti italiani. Il brano infatti è la risposta a due anni di pandemia, di emergenza sanitaria e restrizioni cui si riesce a trovare sollievo solo mediante la musica e il ballo.

Lettura consigliata

Altro che Fiorello, ci penseranno i Ferragnez a far salire gli ascolti del prossimo Festival di Sanremo

Consigliati per te