Costruiamo potenti pettorali con un ABC dell’allenamento in grado di eliminare la flaccidità addominale come gli sportivi professionisti

Per rinforzare e far crescere alcuni muscoli è necessario che trascorra un determinato intervallo di tempo che varia a seconda di molti elementi. Predisposizione e struttura fisica e quantità di attività sportiva svolta durante la nostra vita incidono modificando le tempistiche da persona a persona. Potrebbero volerci poche settimane o un paio di mesi, in alcuni casi sarebbero necessari anche 5 mesi prima di ottenere un risultato soddisfacente.

Se i nostri pettorali sono cadenti, potrebbe non bastare l’esercizio fisico, potrebbe essere necessario rivedere le abitudini alimentari, effettuare esercizi a corpo libero, non trascurare l’attività cardio. Non sempre si deve ricorrere a manubri e bilancieri per aumentare la massa muscolare. Gli esercizi a corpo libero potrebbero sostituirli, permettendoci di allenarci all’aperto in maniera rapida e veloce. Costruiamo potenti pettorali con un circuito fatto di esercizi basilari che potrebbero farci ottenere risultati soddisfacenti dopo un mese grazie a impegno e costanza.

Adatti a ogni età

Molti professionisti utilizzano questi esercizi che servirebbero sia per il torace che per gli addominali. I piegamenti con le ginocchia a terra si eseguono con le mani aperte all’altezza del petto e le ginocchia poggiate a terra. Portiamo il petto a terra piegando le braccia e tenendo i piedi accavallati per guidare il movimento. Effettuiamo 4 serie da 20 e recuperiamo per 20 secondi tra una serie e l’altra. Effettuare 20 piegamenti è un esercizio alla portata anche di chi ha superato i 40 anni o se ci avviciniamo ai 50.

Mantenendo la posizione che utilizziamo solitamente per le flessioni, facciamone 3 serie con i piedi uniti ma aggiungendo una variante. Corpo in linea retta e mani più larghe rispetto alle spalle, scendiamo fino a far toccare il torace a terra. Quindi, solleviamo le mani dal pavimento e stendiamole lateralmente, ripoggiamole a terra e risaliamo. Facciamo 3 serie da 12 piegamenti e riposiamoci per 20 secondi.

Costruiamo potenti pettorali con un ABC dell’allenamento in grado di eliminare la flaccidità addominale come gli sportivi professionisti

Facciamo 3 serie da 15 di flessioni classiche divaricando per bene le gambe, tenendo gli avampiedi ben poggiati e il corpo in linea. Se i muscoli non sono sviluppati, potremmo avere difficoltà a fare questi esercizi. La parte core del fisico, cioè quella centrale, supporta i movimenti quotidiani, quindi dovremmo avere pazienza quando la alleniamo. Potrebbe svilupparsi più lentamente e richiedere molto esercizio.

Le flessioni a diamante sono una tipologia particolare, utile per sviluppare anche tricipiti e bicipiti. Si eseguono con le braccia molto ravvicinate rispetto alle flessioni normali. I pollici delle mani dovrebbero toccarsi e le gambe possono essere tenute distese oppure sollevate, con le ginocchia puntate al pavimento. Facciamo 3 serie da 15 e recuperiamo. Questo circuito dovrebbe essere eseguito tutti i giorni per trenta giorni e potremmo vedere risultati apprezzabili in maniera immediata. Ricordiamoci di fare una pausa di 30 secondi tra un esercizio e l’altro e di effettuare la respirazione correttamente alternando inspirazione ed espirazione.

Lettura consigliata

Rassodare glutei cadenti, dimenticandoci flaccidità e cuscinetti, sarebbe possibile grazie a un total body rapido e leggero ideale a 40 anni

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te