Contro l’influenza e i suoi fastidiosi sintomi potrebbero venirci in aiuto alcuni preziosi alimenti

Con l’autunno torna anche la famigerata influenza. Un malanno di stagione che colpisce un po’ tutti. Basta a volte davvero poco infatti per beccarsela.

Risulta solitamente alquanto debilitante e ci limita nelle nostre giornate. Febbre, raffreddore, mal di gola e dolori articolari sono alcuni di quelli che potrebbero essere i suoi sintomi.

Potremmo però in realtà cercare di contrastarla con alcune accortezze. Non solo stando attenti agli sbalzi di temperatura, ma anche privilegiando una determinata alimentazione.

Contro l’influenza e i suoi fastidiosi sintomi potrebbero venirci in aiuto alcuni preziosi alimenti

Secondo quanto riportato dalla Fondazione Veronesi, la prevenzione contro l’influenza comincerebbe proprio dalla tavola.

Importante nell’alimentazione sarebbe consumare 2/3 porzioni al giorno di verdura. Come cavolfiori, cavoli, broccoli e verza poiché dall’azione antiossidante e antinfiammatoria.

Ovviamente consigliate anche le altre verdure, tra cui spiccano i peperoni. Questi infatti conterrebbero vitamina C ed A che sarebbero un vero toccasana per le nostre mucose. Le rinforzerebbero creando una valida barriera contro i batteri. A tal proposito potrebbe risultare interessante questa sfiziosa ricetta svuotafrigo da fare con melanzana e peperone.

Altrettanto valide sarebbero le verdure contenenti carotenoidi poiché ricollegati alla difesa immunitaria. Queste includono zucca, spinaci, barbabietole rosse e carote.

Alleati fedeli dovrebbero essere anche le proprietà antisettiche di aglio e cipolla che ben si presterebbero a combattere l’odioso catarro.

Come possiamo già immaginare, neanche la frutta contenente vitamina C dovrebbe mancare naturalmente.

Non solo frutta e verdura

La dieta consigliata dalla Fondazione Veronesi per prevenire l’influenza è estremamente assortita.

Tra i vari alimenti vi sono pesce, crostacei e molluschi. In quanto precursori di enzimi e ormoni, aiuterebbero a combattere lo stress da esposizione al freddo. Allo stesso tempo però avrebbero anche acidi grassi essenziali che fungerebbero da antidolorifici. In più fornirebbero zinco e rame impiegati nella risposta immunitaria.

Due minerali presenti assieme al ferro e alla vitamina B12 anche nella carne. Motivo per cui si consiglierebbero piccole porzioni di manzo, tacchino e pollo.

Valida alternativa per assumere minerali nonché proteine vegetali sarebbero poi i legumi secchi.

Particolarmente importante è infatti il ferro nel difenderci da tosse, mal di gola e raffreddore. La sua assunzione sarebbe poi più facile se come condimento per gli alimenti che lo contengono si adoperasse il limone.

A proposito di condimenti anche gli oli vegetali sarebbero davvero utili, poiché il loro lento assorbimento regolerebbe la temperatura corporea e aiuterebbe contro il freddo.

Per le merende o come accompagnamento, l’ideale sarebbero i semi oleosi. Come noci, nocciole, semi di zucca e altri. Fornirebbero vitamina E, minerali antistress ma soprattutto gli acidi grassi omega-3. Questi ultimi aiuterebbero a prevenire infiammazioni articolari.

Contro l’influenza e i suoi fastidiosi sintomi potrebbero venirci in aiuto alcuni preziosi alimenti particolarmente adatti alla prevenzione.

Approfondimento

Ecco quali sarebbero gli spuntini ideali per spezzare l’appetito in modo sano secondo gli esperti

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te