Irresistibilmente calda e filante questa millefoglie di zucca con speck e taleggio è una goduria

Esistono tanti piatti semplicissimi da preparare, ma che sono veramente invitanti e belli da vedere. La ricetta segreta per piatti di questo tipo è normalmente l’utilizzo d’ingredienti freschi di stagione.

Fra questi, sicuramente bisogna menzionare la zucca, un ortaggio da preparare in un’infinità di modi diversi. Eppure, irresistibilmente calda e filante questa millefoglie di zucca con speck e taleggio è una goduria che batte quasi tutte le altre. Prepararla è semplicissimo e la lista della spesa è davvero cortissima.

Ma la parte migliore è che si prepara direttamente in padella, senza alcuna fatica, proprio come questi dolci veloci senza forno. Ecco subito quali semplicissimi ingredienti utilizzare e il procedimento per prepararla velocemente.

Solo 3 ingredienti per questa millefoglie favolosa

  • una zucca violina di medie dimensioni;
  • speck q.b;
  • taleggio q.b;
  • olio q.b;
  • pepe q.b;
  • sale q.b;
  • 5 o 6 foglioline di basilico.

Iniziare privando la zucca violina della sua buccia. Questa varietà sembrerebbe la più indicata per la ricetta, ma nulla impedisce di sostituirla con qualsiasi altra tipologia. La zucca violina è anche famosa come Butternut, specialmente in Australia e Nuova Zelanda. La forma allungata ricorda proprio quella caratteristica dello strumento omonimo, quindi è semplicissimo individuarla.

Una volta privata della buccia e tagliata in fette non più spesse di un paio di centimetri, bisognerà ricavare dei piccoli dischi. Occorrerà l’aiuto di una formina da cucina o di un coppapasta. La zucca è, quindi, pronta per la cottura in padella. E buttare i semi è un grave errore perché sono preziosissimi per questi motivi.

Irresistibilmente calda e filante questa millefoglie di zucca con speck e taleggio è una goduria

Un trucco efficace consiste nel cuocerla su una padella in ghisa per la carne. Questo conferirà ai dischi di zucca le tipiche striature della cottura. Occorrerà cuocere i dischi per circa una decina di minuti per ogni lato. Ovviamente molto dipenderà dallo spessore della fetta, per cui meglio verificare trafiggendola con i lembi di una forchetta.

Quasi giunti al termine della cottura in un giro d’olio, salare e pepare le fettine e adagiare sopra delle sottilissime fette di taleggio. Non appena queste fonderanno, è possibile aggiungere anche lo speck. Consigliamo di sceglierne uno molto affumicato e speziato, per dare il giusto carattere alla zucca.

Per impiattarla, basterà sovrapporre qualcuno di questi dischi farciti e terminare con del taleggio e qualche fogliolina di basilico. Gustare ancora calda e filante.

Per approfondire

Sempre con la zucca, ecco come sentirsi subito a Napoli con queste frittatine che scrocchiano come musica.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te