Contro il rossore e il gonfiore dovuto alle punture di zanzare e in caso di febbre si dovrebbe fare questo

Le zanzare sono il punto dolente dell’estate. Le vediamo comparire annualmente a causa dell’innalzamento delle temperature e, soprattutto, con l’aumento dell’umidità. Le proviamo davvero tutte per allontanarle. Usiamo creme e lozioni specifiche o adoperiamo espedienti per tenerle lontane dalla casa. Ma, a volte, tutto questo sembra funzionare poco. Per cui ci ritroviamo inevitabilmente infastiditi dalle tipiche punture di questi insetti.

Le punture di zanzara sono senza dubbio un fastidio. In alcuni casi, possono anche infiammarsi e, in altri, portare alcune conseguenze.

Le punture di zanzare

Le zanzare sono certamente insetti molto fastidiosi. Quando pungono, lo capiamo perché iniziamo a percepire un prurito. Questo perché gli insetti inietterebbero nel nostro organismo una sostanza allergizzante e tossica. Questa genera un ponfo che, infiammandosi, darebbe in genere prurito per alcuni minuti.

Non tutte le persone reagirebbero allo stesso modo a una puntura di zanzara. Esiste chi potrebbe provare un leggero fastidio e chi potrebbe sviluppare grossi pomfi anche dolorosi al tatto. In alcuni casi, a seguito di una puntura di zanzara si potrebbe anche avere la febbre.

A questo punto, sarebbe interessante conoscere il parere degli esperti a riguardo delle complicazioni date da una puntura di zanzara. E anche per capire, invece, come intervenire in casi meno gravi.

Contro il rossore e il gonfiore dovuto alle punture di zanzare e in caso di febbre si dovrebbe fare questo

Gli esperti di Humanitas sarebbero molto chiari sul da farsi se, a seguito di una puntura di zanzara, si manifestasse la febbre. E se questa, inoltre, fosse accompagnata da eritema, mal di testa, tachicardia e difficoltà a respirare. Se presenti queste condizioni, sarebbe consigliabile recarsi immediatamente al pronto soccorso.

Nei casi meno gravi e invece comuni, come un prurito temporaneo, basterebbe l’applicazione sulla puntura di prodotti naturali, utili a lenire il dolore. Nel caso invece di un ponfo particolarmente grosso e grande quasi come una moneta, si dovrebbe fare questo.

Cosa fare nei casi più gravi

Contro il rossore e il gonfiore, che sembrerebbe anche doloroso al tatto, si dovrebbe applicare una crema al cortisone. Pochi pensano a questo espediente, che sarebbe invece consigliato dagli esperti. Gli specialisti, inoltre, suggerirebbero in alternativa anche un prodotto per uso esterno a base di antistaminico. Queste creme potrebbero quindi aiutare nel caso di grossi ponfi arrossati e doloranti, causati dalle zanzare. Mentre in caso di febbre e altri sintomi come quelli elencati, sarebbe meglio il tempestivo intervento di un medico.

Lettura consigliata

Contro bruciore e dolore di una scottatura solare 1 rimedio naturale molto semplice potrebbe donarci sollievo immediato

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te