Conservare il gelato artigianale o fatto in casa e mantenerlo cremoso

In estate non c’è niente di meglio che un buon gelato fresco, goloso e freddo, per risollevarsi dalla calura e dall’afa. In un mese come agosto degustare un gelato insomma non può mancare. Possiamo scegliere di comprare una vaschetta artigianale oppure, se abbiamo voglia, prepararlo da noi, direttamente a casa.

Certo, non lo mangeremo tutto in una volta. Anche perché l’eccesso potrebbe non farci bene. Per cui dovremo conservarlo. Questa operazione sembra facile. Ma, in realtà, sono necessarie alcune accortezze per quello che riguarda un gelato fatto da noi o artigianale.

La corretta conservazione

Forse siamo maggiormente abituati ad acquistare gelati preconfezionati al supermercato. Le cui regole di conservazione sembrano più semplici. Basta infatti riporre questi gelati nel freezer e il gioco è fatto. I prodotti, addizionati di conservanti, non avranno problemi in termini di conservazione.

Un gelato fatto in casa o artigianale è invece diverso a causa della naturalità degli ingredienti. Per cui, conservato come i gelati industriali, potrebbe perdere morbidezza e cremosità, indurendosi troppo. Ciò comporterebbe inoltre anche la perdita delle caratteristiche organolettiche e del gusto originale dei suoi ingredienti. Per evitare tutto ciò, dobbiamo tenere a mente tre suggerimenti importanti.

Conservare il gelato artigianale o fatto in casa e mantenerlo cremoso

Per conservare al meglio un gelato fatto in casa lo strumento indispensabile in cucina non è il freezer, come si potrebbe pensare. Ma il frigorifero. È questo infatti il posto migliore per conservare un gelato appena preparato o anche appena acquistato e artigianale. L’uso del frigo permetterà di mantenerne la cremosità. Certo, dovremo però consumarlo in poco tempo.

Il secondo consiglio è utile per conservare il gelato più a lungo. Certo, ci vorrà il freezer, ma un trucco permetterà di non ritrovarlo duro come una pietra. Basterà mettere la vaschetta dentro un sacchetto di plastica trasparente per alimenti. Questa protezione assicurerebbe morbidezza al preparato. Il terzo e ultimo consiglio è quello di aggiungere un po’ di panna al gelato. Questo semplicissimo espediente ne assicurerà la completa cremosità in conservazione. Ecco dunque 3 consigli utili per conservare il gelato artigianale o fatto in casa per gustarlo sempre morbido e cremoso.

Lettura consigliata

Come fare la pasta frolla senza uova per torte e biscotti più un consiglio per conservarla per un mese

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te