Con 15 minuti di questo esercizio si perde una quantità di grasso 9 volte maggiore rispetto alle comuni sessioni di fitness

Sta per arrivare l’estate e a qualcuno sarà tornata la voglia di rimettersi in forma! È anche vero, però, che chi ha aspettato fino ad ora per iniziare ad allenarsi, sicuramente non sarà un patito dello sport. Ed è per questo che, nell’articolo che segue, abbiamo pensato di parlare di un tipo di allenamento che, a parità di tempo, fa ottenere molti più risultati rispetto alla media.

Infatti con 15 minuti di questo esercizio si perde una quantità di grasso 9 volte maggiore rispetto alle comuni sessioni di fitness. Scopriamo insieme di che esercizio si tratta.

Scatti a tempo

Stiamo parlando delle ripetute. Sono un esercizio ottimo quando lo scopo è perdere peso. Se ben fatte, le ripetute, sono davvero molto funzionali al nostro fisico.

Questo esercizio è simile alla corsa, ma con un elemento in più: il diverso ritmo. In pratica, questo allenamento prevedere tratti di corsa a velocità elevata, alternati a momenti di recupero.

È molto funzionale anche per chi deve migliorare il proprio rendimento nella corsa, ma non solo. È davvero un ottimo esercizio per chi vuole bruciare calorie e rimettersi in forma, ma anche per chi vuole sentirsi bene a livello generale. Il benessere deve essere lo scopo principale di chi decide di mettersi alla prova con le ripetute.

Risultati evidenti

Uno dei benefici principali di questo tipo di allenamento è che si bruciano tantissime calorie in poco tempo. In pratica, se l’allenamento è ben fatto, il corpo continuerà a lavorare non solo durante l’esercizio, ma anche una volta che avremo terminato la nostra sessione di allenamento.

E questo succede perché i muscoli continueranno a lavorare. Ecco perché possiamo dire che con 15 minuti di questo esercizio si perde una quantità di grasso 9 volte maggiore rispetto alle comuni sessioni di fitness.

Avvertenze

Anche quando ci alleniamo, bisogna sempre ascoltare il proprio corpo e capire da dove possiamo partire. Strafare non è mai la via corretta, soprattutto se si è fermi con lo sport da un po’ di tempo. Anche un principiante, però, potrà trarre benefici dalle ripetute.

L’importante è scegliere un ritmo e un tempo giusti per il proprio corpo. Un atleta professionista avrà un ritmo diverso da un principiante, ma non è detto che quest’ultimo non possa mettersi alla prova. La regola fondamentale rimane sempre quella di non strafare, lo ripetiamo.

Per avere un parametro di riferimento, dobbiamo pensare che l’allenamento del principiante, soprattutto il primo, se fatto in modo corretto, dovrebbe permetterci di riuscire a chiacchierare con il nostro vicino senza problemi. Se non siamo in grado di farlo, perché il fiato è corto, bisogna rallentare.

Come partire

Come riporta un sito del settore, si parte da sessioni di allenamento brevi, di 15 minuti al massimo. Si corre per 15 secondi, alternati a 45 secondi di camminata rilassata per recuperare fiato. L’esercizio dovrà essere ripetuto in questo modo fino a coprire 15 minuti in totale. E se vogliamo snellire anche le cosce, ecco l’articolo che fa per noi.

Consigliati per te