Come svuotare l’anguria per prepararla ripiena e alcolica con la sangria

L’anguria è senza ombra di dubbio il frutto principe dell’estate. Non si può, infatti, pensare a una tavola imbandita nella stagione calda cui manchi sopra una colorata e succosa fetta di cocomero. Ma è solo questo il modo di assaporarla? Certamente no, si tratta più che altro di quello più utilizzato per consuetudine. Un’anguria può infatti essere usata anche per altre preparazioni. Come macedonie, insalate, frullati o gelati. E tutte molto fresche e perfettamente ideali in questa stagione.

Esistono, però, anche altre ricette davvero particolari per gustare l’anguria. E che possono renderla ideale per un aperitivo alcolico davvero inusuale. Possiamo infatti preparare il frutto presentandolo a tavola svuotato della sua polpa. E ripieno di una gustosa bevanda come la sangria, a base di vino rosso con pesche, mele e agrumi. Scopriamo ingredienti e ricetta.

Gli ingredienti necessari

Per preparare la nostra anguria ripiena alcolica avremo bisogno di questi ingredienti:

  • 1 cocomero fresco di media dimensione;
  • 1 l di vino rosso;
  • 4 arance;
  • 2 limoni;
  • 3 pesche;
  • 2 mele;
  • 100 g di zucchero;
  • 250 cl di gassosa.

Come svuotare l’anguria per prepararla ripiena e alcolica con la sangria

Per prima cosa prepariamo la sangria lavando e tagliando a cubetti le mele e le pesche. Tagliamo a pezzetti anche un limone e spremiamo l’altro per ricavarne il succo. Affettiamo due arance e spremiamo il succo delle due restanti. Versiamo tutto in una ciotola di vetro molto capiente e aggiungiamo il vino, la gassosa e lo zucchero. Mescoliamo e riponiamo in frigo per 4 ore. Trascorso il tempo, preleviamo dal frigo e prepariamo l’anguria tagliando a metà il cocomero con un coltello ben affilato.

Cerchiamo di tagliare anche la base della scorza di ambo le metà. In questo modo, poggiate sul tavolo resteranno stabili. Svuotiamo quindi le mezze angurie della polpa, operando con un cucchiaio o un coltello. Eliminiamo tutti i semi, tagliamo a cubetti fini e aggiungiamo la polpa alla sangria mescolando. Versiamo la miscela nei due mezzi cocomeri e rivestiamo con della pellicola per alimenti trasparente. Riponiamo in frigorifero per 1 ora, quindi preleviamo, aggiungiamo dei cubetti di ghiaccio a ciascuna metà e serviamo l’anguria alcolica.

Abbiamo quindi capito come svuotare l’anguria per prepararla in un modo davvero non comune e diverso dal solito. Per un effetto più scenografico, possiamo offrire ai nostri ospiti l’anguria alcolica con lunghe cannucce colorate al suo interno.

Lettura consigliata

Scopriamo quante calorie ha l’anguria più una ricetta utile a gustarla in alternativa alla solita fetta e senza fastidiosi semi

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te