Come usare le bucce dell’anguria per una squisita confettura fatta in casa

L’anguria è uno dei frutti principe dell’estate ed è ricco di sani nutrienti. Ad esempio fa tanto bene alla salute intima maschile.

Oggi, in particolare, vedremo come valorizzare le sue bucce per arricchire la nostra dispensa invernale. Detta diversamente, vediamo come usare le bucce dell’anguria per una squisita confettura che farà la gioia di grandi e piccini.

Occorrente per la nostra confettura fatta in casa

Vediamo quali sono gli ingredienti di base della nostra delizia:

  • 2 kg di bucce;
  • 600 g di zucchero;
  • 250 ml d’acqua;
  • 100 g di pectina (facoltativa; seguire le istruzioni presenti sulla confezione);
  • 1 limone;
  • 1 arancia;
  • 1 mela.

Prepariamo la nostra confettura con le bucce di anguria

Prendiamo le bucce di anguria e con un coltello togliamo sia la parte verde esterna, sia l’eventuale parte rossa, interna. Poi tagliamo le fette a pezzetti e le riponiamo direttamente nella pentola di cottura. Con quest’operazione perderemo all’incirca un 350-450 g di prodotto iniziale.

Sbucciamo la mela e tagliamola a cubetti, unendola direttamente all’anguria a dadini.

Con una grattugia aggiungiamo dapprima la buccia del limone e dell’arancia, poi il loro succo. A questo punto versiamo lo zucchero e l’acqua.

Con un cucchiaio in legno giriamo il tutto molto bene e lasciamo macerare in frigo giusto per 1 ora circa.

Facciamo cuocere e addensare il nostro composto

Prima di passare alla cottura del composto, sterilizziamo i barattoli finali.

Riprendiamo il composto macerato nel frigo e poniamolo sul fuoco. Portiamo ad ebollizione a fiamma vivace, avendo cura di girare di frequente per evitare che esso si attacchi. Poi abbassiamo di una spanna il fuoco, copriamo con un coperchio e lasciamo cuocere per altri 40 minuti circa, girando di continuo.

A questo punto aggiungiamo la pectina e continuiamo la cottura (a fiamma bassa), mescolando ogni tanto. Ci vorranno circa 10-15 minuti per avere la giusta densità della nostra confettura finale.

Come usare le bucce dell’anguria per una squisita confettura fatta in casa

Spento il fuoco, lasciamo riposare il tutto giusto qualche minuto.

Prima di invasare, se non abbiamo usato la pectina diamo un eventuale giro di mixer al composto ancora caldo, al fine di renderlo più cremoso.

Ora siamo pronti per trasferirlo nei vasetti con l’aiuto di un mestolo, riempiendoli fino a 1 cm dal bordo. Li chiudiamo con le capsule e li poniamo capovolti sul tavolo per 3-4 minuti. Poi li giriamo di nuovo sottosopra e li lasciamo raffreddare avvolti in un panno.

Per assicurarci che la conserva duri a lungo, pastorizziamoli brevemente a bagnomaria. Quindi poniamo i vasetti in una pentola foderata con un canovaccio al suo interno e li ricopriamo di acqua. Mettiamo degli stracci anche tra i vasetti e pastorizziamo per 15-20 minuti circa. Infine li lasciamo raffreddare in acqua prima di porli in dispensa (si conservano in media per 15-18 mesi circa).

Lettura consigliata 

Trucchi per una conserva di pomodoro a pezzettoni fatta in casa, facile ed economica

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te