Come scegliere lo sport perfetto per un bambino?

Ricominciano le scuole e per molti genitori arriva la fatidica domanda. Come scegliere lo sport perfetto per un bambino? Non esiste una risposta universale ma con un po’ di osservazione e incoraggiamento per i genitori, ma anche per i piccoli, nessuno sport è proibitivo.

Il miglior consiglio?

Coinvolgete il bambino nella scelta ed evitate di fargli svolgere un’attività sportiva solo perché a voi piace tanto. Lo sport praticato deve diventare un’abitudine piacevole da portare avanti anche in età adulta.

E ricordate: i vostri bambini non devono diventare per forza dei campioni. Lo sport per i bambini deve essere prima di tutto un divertimento ed un modo per muoversi ed essere sani. Ben venga quindi la possibilità di socializzare e crearsi nuovi amici!

Finanzia le società che investono nel campo immobiliare. Bridge asset offre rendimenti superiori al 10,50%

Scopri di più

Puoi finanziare partendo da soli 500€!

Come scegliere lo sport perfetto per un bambino?

Per capire quale può essere lo sport adatto, bisogna fare una prima distinzione tra sport di gruppo e sport individuali.

Gli sport di gruppo aiutano il bambino ad integrarsi, ad imparare a comunicare e a relazionarsi con i suoi coetanei. Tuttavia potrebbero non essere adatti a bambini troppo timidi.

Gli sport individuali possono dare grande soddisfazione e autostima a chi invece ha bisogno di crescere al proprio passo. Questi sport rafforzano il carattere e spingono i piccoli ad esplorare le proprie capacità e i propri limiti.

Esiste però una terra di mezzo? Certo! Sport come karate, tennis, le arti marziali in generale, la ginnastica ritmica e artistica sono comunque sport individuali, che però vengono praticati in gruppo. Tutto questo toglie dalle spalle dei bimbi la pressione di dover essere sempre al massimo per la squadra. Ma allo stesso tempo li fa esercitare in gruppo, aiutandoli comunque a socializzare e a conoscere nuovi amici.

Da dove cominciare?

Sfruttate la possibilità offerta da numerosi centri sportivi di usufruire delle lezioni di prova gratuite in modo da valutare se al bambino piace svolgere quella determinata attività. Allo stesso tempo, valutate istruttori e ambiente. Lo sport praticato deve diventare una vera e propria abitudine, piacevole e appagante, da portare avanti anche in età adulta.

Ricordate che fino ai 7-8 anni è importante prediligere uno sport completo come ad esempio nuoto o ginnastica. Questo perché favoriscono la crescita e il rafforzamento globale e completo dell’organismo del bambino. Evitate invece gli sport che interessano soprattutto una parte del corpo e che quindi è bene iniziare a praticare soprattutto a partire dai 10 anni di età.

E non dimenticate mai la regola Numero 1. Lo sport è divertimento e libertà. Se il bambino non si trova bene ci sarà sempre un nuovo sport da provare!

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.