Come rendere liquido uno smalto semipermanente per unghie secco

Molte donne sono decisamente appassionate di make up e non riescono a rinunciare ad acquistare svariati prodotti di bellezza. Soprattutto quando si parla di manicure, pedicure e Nail Art, sono in tante a voler avere tutti i colori di smalto più attuali e i classici toni evergreen che non passeranno mai di moda.

Effettivamente, che si tratti di estate o inverno, avere delle belle unghie curate e definite, può essere un particolare non indifferente. Un tocco di stile che ci fa apparire anche più affascinanti e sensuali, basta abbinare le tinte con il nostro outfit per risultati sorprendenti. Non è fondamentale avere delle unghie lunghissime, anche chi le ha più corte potrà migliorare l’aspetto delle mani con una semplice passata di smalto.

Come rendere liquido uno smalto semipermanente per unghie secco

Quando siamo in preda allo shopping sfrenato, però, potremmo compiere l’errore di acquistare talmente tante boccette da dimenticarle per mesi nelle trousse. Quindi, si accumulano tantissimi colori e non riusciamo a utilizzarli tutti neanche nell’arco di mesi.

Anche se sono prodotti che solitamente hanno lunghe scadenze, che superano l’anno, potrebbero indurirsi dopo tempo. Se notiamo quella strana consistenza poco fluida e parecchio densa, lo stato dello smalto non è al top e non possiamo utilizzarlo. Infatti, se non provvediamo, sarà impossibile applicarlo e non si asciugherà facilmente.

Sarebbero diversi i fattori che rovinano lo smalto, oltre tempo, temperatura e qualità, anche l’errata chiusura. Per cercare di recuperare il prodotto secco, molti noi usano aggiungere l’acetone, ma in realtà non sembra essere una buona soluzione.

Se aggiungiamo un solvente allo smalto, quando lo stenderemo perderà colore e si spaccherà, perdendo consistenza. Per riportare lo smalto, anche semipermanente, al top, sarebbe meglio usare alternative più efficaci, usando uno di questo prodotti molto economici.

3 metodi

Il primo elemento è praticamente a costo zero, perché prevede l’uso dell’acqua. Prendiamo un pentolino, versiamo un poco d’acqua e portiamo a ebollizione, spegniamo la fiamma e immergiamolo smalto per qualche secondo. Usiamo dei guanti per riprendere le boccette calde, agitiamole bene e apriamo per mescolare. Grazie al calore dell’acqua, ecco come rendere più liquido uno smalto semipermanente per unghie in pochi passaggi.

In alternativa, usiamo pochissime gocce di alcol denaturato, ne basteranno solo 2 per far tornare lo smalto come nuovo, fluido, da stendere facilmente. Dopo averle aggiunte, agitiamo energicamente più volte, aspettiamo, però, qualche ora prima di applicarlo sulle unghie.

L’olio di mandorle dolci non solo è utile per creare diverse maschere di bellezza, per coccolare capelli e pelle, ma anche per diluire lo smalto. Aggiungiamo una goccia per volta e, dopo avere agitato, controlliamo se lo smalto è abbastanza liquido o se dobbiamo versare altro olio.

Lettura consigliata

Stupirà tutti questo colore di smalto di tendenza, è un inno all’estate e si ispira al mare caraibico

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te