Come realizzare una trappola per zanzare fai-da-te

L’estate è spesso definita la bella stagione. Ciò nonostante ha molti lati negativi. Uno di questi sono proprio le zanzare, la cui presenza diventa più costante. Sono sempre di più gli italiani che scelgono di munire le proprie finestre di zanzariere o scelgono di affidarsi alle piastrine. In quest’articolo la redazione di Proiezionidiborsa vi fornirà un rimedio alternativo, spiegandovi come realizzare una trappola per zanzare fai-da-te per l’interno della casa.

Occorrente

  • 1 bottiglia di plastica dalla capienza di 2 litri, meglio se privata dell’etichetta per vederne l’interno;
  • 4 cucchiai di zucchero;
  • 1 g di lievito di birra;
  • 200 ml di acqua;
  • del nastro adesivo;
  • un paio di forbici;
  • una piccola pentola per scaldare l’acqua.

Come realizzare una trappola per zanzare fai-da-te?

Dividere la bottiglia di plastica in due, facendo un taglio in prossimità della parte in cui il collo della bottiglia comincia ad ampliarsi. Riscaldare i 200 ml di acqua all’interno di una piccola pentola, all’interno della quale far poi sciogliere anche lo zucchero. Girare la soluzione e lasciarla poi raffreddare. In seguito, versarla sul fondo della bottiglia.  Aggiungere all’acqua il lievito di birra senza però mescolarvelo. Inserire capovolgendola la parte superiore della bottiglia  in quella inferiore.  Fare pressione fino a far sì che le due parti del recipiente si incastrino tra loro. Sigillare i bordi della trappola con del nastro adesivo.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Perché dovrebbe funzionare?

La reazione tra lievito di birra e la soluzione di zucchero e acqua genera anidride carbonica, da cui le zanzare sono attratte. Ciò le spinge ad entrare dentro all’imbuto costituito dalla parte superiore della trappola. Una volta al suo interno non riescono più a trovare la via di uscita.

Gran parte delle trappole per debellare questi animali vengono costruite tenendo conto del fatto che tendano ad essere attirate dalla presenza di anidrite carbonica. Quella ivi descritta è solo una di quelle possibilmente realizzabili. Le restanti sono in genere (ma non tutte) trappole fotocatalitiche.

Se Come realizzare una trappola per zanzare fai da te’ ti è stato utile, prova a vedere come utilizzare il talco per scacciare le formiche dalla tua casa!

Consigliati per te