Come pulire cozze e vongole velocemente e senza fatica con 2 semplici trucchetti

Basta portare in tavola un bel piatto di frutti di mare per assaporare tutto il profumo dell’estate. Una vera goduria per il palato grazie a tantissime ricette che diventano protagoniste di pranzi e cene. Cozze e vongole sono amatissime ma quanto è difficile pulirle da sabbia e impurità? Per spurgare velocemente le vongole ci sono diversi trucchetti casalinghi, semplici ed efficaci. Alcuni dei quali si possono utilizzare anche con le cozze. Per questo motivo, quest’oggi cercheremo di capire come pulire cozze e vongole velocemente e senza stress.

Partiamo dalle vongole

Per avere a disposizione un prodotto di qualità e senza rischi per la salute, ovviamente i frutti di mare devono essere freschissimi. Poi, bisognerà seguire alcuni passaggi per poterle consumare al meglio. La prima regola, dicono gli esperti, è che i molluschi vanno cotti da “vivi”. Dunque, con una prima selezione si dovranno scartare i molluschi che si presentano già morti.

Per pulire le vongole senza fatica l’ideale sarebbe ricreare un ambiente marino grazie all’acqua salata. Sarà necessario, dunque, lasciare in ammollo i molluschi in una miscela composta da un cucchiaino di sale da cucina per ogni litro d’acqua. Pian piano, le vongole si apriranno da sole, lasciando cadere residui di sporco e sabbiolina. Un metodo della nonna che si presenta facilissimo e anche piuttosto banale ma che regala sempre ottime soddisfazioni. Ideale non solo per le vongole ma anche per le cozze. Esistono poi anche altri metodi meno comuni del sale ma sempre ottimali per pulire i molluschi in breve tempo.

Ecco, dunque, come pulire cozze e vongole velocemente e senza fatica con 2 semplici trucchetti

Secondo gli esperti, un trucchetto utile potrebbe essere quello che vede l’uso della farina tipo 00. Un ingrediente da aggiungere alla miscela di acqua e sale creata in precedenza. In questo modo, dicono gli esperti, le cozze e le vongole per nutrirsi si apriranno leggermente, lasciando cadere via le impurità. A questo punto, le cozze e le vongole saranno pronte per essere cucinate.

Il filtraggio, un passaggio obbligatorio

Dopo l’ammollo, i molluschi andranno anche leggermente battuti su un piano di lavoro per eliminare lo sporco ancora intrappolato. Poi, si procederà al alla cottura. Ed infine, al filtraggio, un passaggio essenziale per ottenere piatti sempre perfetti. Il sughetto andrà filtrato con un colino, oppure una garza. Solamente dopo questi passaggi si potrà procedere a condire i piatti.

Ricetta

Tra le numerose ricette che si possono preparare, sia con le cozze che con le vongole, suggeriamo questo sughetto eccezionale, dal profumo irresistibile. 

Ingredienti per 4 persone 

  • 1 kg di vongole; 
  • 1 spicchio d’aglio; 
  • 6-7 pomodorini; 
  • olio extravergine d’oliva q.b.; 
  • 1 mazzetto di prezzemolo; 

Preparazione 

Dopo aver pulito con cura le vongole, prendere una padella e far rosolare l’aglio in un filo d’olio. Poi, aggiungere le vongole e un filo d’acqua. Coprire con un coperchio e lasciar cuocere. Poi, mettere da parte le vongole e lasciare nella padella il sughetto a cui verrà aggiunto anche il prezzemolo tritato. Far cuocere la pasta in acqua salata e far terminare la cottura nella padella con il sugo. Amalgamare e aggiungere anche i pomodorini. Ed ecco che si otterrà velocemente una gustosissima pasta condita con il sugo di vongole.  

Lettura consigliata

Troppo buoni i calamari gratinati da fare al forno o in padella in soli 15 minuti con pangrattato e questo ingrediente speciale

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te