Come portare i capelli a 50 e 60 anni per apparire subito più giovani e impeccabili

Restare fedeli alle folte e lunghe chiome della gioventù o darci un taglio netto? Questo è il dilemma per molte donne che, nel 2021 e alla soglia dei 50 anni, hanno voglia di far prendere ai capelli una piega diversa. Una forma che rispecchia lo stato d’animo di questo nuovo e importante periodo della vita. I 50 anni rappresentano un traguardo meraviglioso, amato ma anche tanto odiato perché scandisce, inesorabilmente, il tempo che passa.

Attenzione, però, perché avere 50 anni non significa assolutamente omologarsi a quel banale stereotipo che ci vuole più vecchie e poco curate.
Le donne di oggi, così come gli uomini, soprattutto dopo i tanto temuti “anta”, si appropriano di una nuova e più forte autonomia. Sanno chi sono e come vogliono apparire in pubblico.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Sicuramente, non ci si arrende al decorrere del tempo ma si ricorre a piccoli trucchetti e utili escamotage per guadagnare nuovamente qualche anno perduto.

Non solo moda ma anche consigli

Dunque, quale buona occasione per rinnovare il guardaroba e cambiare il look ai capelli se non l’autunno? Moltissimi sono gli spunti da cui trarre ispirazione in questo periodo.

Le passerelle e le sfilate di alta moda hanno dettato, nei giorni scorsi, le ultime novità in fatto di moda e di hairstyle.
A tal proposito, occhio a questi jeans che sono di moda quest’inverno. Comodi e glamour sono consigliatissimi anche dopo gli “anta”.
Attenzione, poi, anche a questi 5 capi estivi da non togliere dall’armadio perché perfetti anche in autunno.

Una volta rinnovato il guardaroba è il momento di ravvivare i capelli e capire come portare i capelli a 50 e 60 anni per apparire subito più giovani e impeccabili.

Per chi non ama le tinture e i continui “ritocchini” alla ricrescita, ecco anche tutti i trucchi per nascondere la ricrescita e i capelli bianchi poco prima di uscire.
Ed ecco che siamo giunti alla fatidica domanda: meglio tagliare o no i capelli dopo gli “anta”?

Come portare i capelli a 50 e 60 anni per apparire subito più giovani e impeccabili

Tra i 50 e i 60 anni il taglio corto è preferito non solo dai parrucchieri, ma anche da molte donne che riescono, in questo modo, a gestire con più facilità e in meno tempo la chioma. Da dimenticare, però, i classici tagli voluminosi e vaporosi verso l’alto, tanto amati fino a dieci anni fa. Quest’anno, invece, sono da bandire totalmente le cotonature.

Il taglio corto del 2021 è sbarazzino ma elegante e raffinato allo stesso tempo. Inoltre, grande spazio al colore. Protagoniste sono le sfumature naturali che regalano subito luminosità al viso ma in modo semplice. Per evitare il classico “funghetto”, meglio optare per capelli corti ma asimmetrici. Un taglio ideale, soprattutto per chi ha i capelli ricci.

Un altro taglio che risalta gli occhi, incorniciando delicatamente il viso è il cosiddetto pixie cut. Un taglio elegante e di carattere che, generalmente, si presenta corto sul retro e sui lati della testa e con una bella frangia da portare a lato.

Sempre dalle passerelle arriva il caschetto medio-lungo. Sta spopolando come “long bob” e per quest’autunno, il caschetto viene impreziosito da onde leggere per dare volume ai capelli ma sempre in modo naturale.

Infine, per chi non vuole rinunciare ai capelli lunghi ma non vuole neanche essere schiavo della tintura, si consigliano scalature decise e voluminose con un effetto sale e pepe che quest’anno va molto di moda.

Consigliati per te