Come fare i tortelli di zucca seguendo un’antica ricetta mantovana

Ogni zona del nostro Paese, per non dire quasi ogni comune, ha la sua tradizione culinaria. Se l’estate è il tempo dei pranzi veloci e leggeri, l’autunno e l’inverno si prestano molto a preparazioni più lunghe e ricercate. Vuoi per il clima, per il maggior tempo che trascorriamo a casa o semplicemente per una predisposizione diversa a stare tra i fornelli.

Oggi andremo a proporre un piatto tipico della tradizione mantovana, terra rinomata per una verdura in particolare. Stiamo parlando della zucca, ortaggio ricco di carboidrati e proteine, oltre che di sali minerali. Con questa, andremo a preparare i tortelli, o ravioli che dir si voglia. Una ricetta antica, piuttosto semplice da cucinare, che, però necessita di due giorni di lavoro. Nel primo, infatti, ci si occuperà del ripieno, che poi dovrà riposare 24 ore, prima di essere aggiunto alla pasta. Vediamo, dunque, gli ingredienti e tutte le operazioni da compiere.

Ingredienti

  • 3 uova;
  • 300 grammi di farina;
  • 1.500 grammi di zucca;
  • 150 grammi di amaretti;
  • 70 grammi di mostarda di mele;
  • 100 grammi di formaggio grattugiato;
  • noce moscata;
  • un limone.

Come fare i tortelli di zucca seguendo un’antica ricetta mantovana

Iniziamo dalla cottura della zucca. Cuociamola al vapore dopo averla tagliata a pezzi e privata dei semi. Una volta ammorbidita, andremo a eliminare la buccia, per poi schiacciare bene la polpa. Sbricioliamo gli amaretti e andiamo a unirli creando la prima parte dell’impasto.

Successivamente andremo ad aggiungere la mostarda di mele che dovremo sminuzzare. Quindi, spolvereremo con abbondante noce moscata, prima di aggiungere la scorza del limone e il formaggio grattugiato. Amalgamiamo bene per ottenere un composto morbido che metteremo a riposare in frigorifero per 24 ore.

Il giorno successivo ci dedicheremo alla sfoglia. Posizioniamo la farina sul tavolo da lavoro, creiamo la classica fontana e rompiamo le tre uova. Andiamo a formare un panetto di pasta, aggiungendo un goccio d’acqua nel caso necessitasse di essere ammorbidito. Lasciamo riposare in frigorifero per trenta minuti, prima di stenderlo sottilissimo con un mattarello.

Un piatto tipico di settembre che non può mancare sulle nostre tavole

A questo punto, andiamo ad aggiungere il ripieno, per poi, avvalendoci di un’apposita rotella, disegnare e creare i nostri tortelli. Forma e dimensione saranno a nostra discrezione.

Quindi, andiamo a cuocere i tortelli per qualche minuto, prima di scolarli e andarli a condire. Con burro, salvia e parmigiano oppure con altro tipo di sugo a base di pomodoro. Anche in questo caso, potremo scegliere quello che preferiamo, anche se il primo è il modo più classico di consumarli.

Come fare i tortelli di zucca seguendo la tradizione mantovana. Un ripieno davvero gustoso per iniziare al meglio la stagione autunnale. Per un pranzo domenicale da concludere, magari, con un dolce, anch’esso con una base di zucca, per un’iniezione di dolcezza e bontà.

Lettura consigliata

In pochi lo conoscono ma questo fungo è tra i più buoni e rari al Mondo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te