Come curare prezzemolo e rosmarino in vaso in estate

Col caldo estivo le piante del nostro giardino possono mostrare sofferenza. La mancanza di acqua e i raggi diretti del sole per molte ore al giorno le rendono avvizzite. Il rischio è che mancando un solo giorno di annaffiature queste soccombano al caldo e secchino.

L’errore più grave è che le piante vengano annaffiate quando il sole è ancora alto. In realtà, dovrebbero ricevere acqua al mattino presto o la sera dopo il tramonto. Anche le erbe aromatiche, tanto utilizzate e amate in cucina, sono in pericolo. Sebbene alcune varietà come il rosmarino o il basilico amino molto il sole, non è detto che riescano a sopportare tali condizioni di calore.

Nell’articolo di oggi vedremo come curare prezzemolo e rosmarino in vaso nella stagione estiva. Due aromatiche molto utilizzare in questo periodo specialmente abbinate a pietanze a base di pesce o salse d’accompagnamento.

Vedremo che, con alcune accortezze, sarà facile farle crescere rigogliose e profumate come non mai. Iniziamo dal rosmarino che, solitamente, è considerato un arbusto robusto e che non richiede molte cure.

Come curare prezzemolo e rosmarino in vaso in estate

Capita spesso di notare grandi cespugli di rosmarino in angoli dove sicuramente non c’è nessuno che se ne prende cura. In realtà, questo arbusto è molto resistente e si può coltivare sia in vaso che a terra. Tuttavia, ci sono delle regole affinché possa svilupparsi bene.

La prima è che il vaso dovrà sempre essere rivolto verso Sud. Poi, il fondo dovrà essere riempito con sassolini che favoriscano il drenaggio. Questo permette annaffiature abbondanti ma evita i ristagni che possono uccidere la pianta. Solo quando la pianta sarà ben cresciuta, potremmo diminuire la quantità d’acqua. Evitiamo sempre di bagnare gli aghi, perché il sole potrebbe bruciarle.

Con la fine dell’estate, il rosmarino andrà potato usando delle forbici da giardinaggio. Il suo tronco, infatti, può essere parecchio duro, ma sono i rametti a dover essere tagliati alla base.

Il prezzemolo

Per quanto riguarda il prezzemolo, anch’esso ama il sole ma non quello estivo. Meglio scegliere una posizione a mezz’ombra che consentirà alle radici di respirare e di far crescere bene la pianta.

Importante è aggiungere una parte di argilla espansa sul fondo del vaso che garantisca all’acqua di fluire ma anche alla pianta di respirare.

In estate si sconsiglia di raccogliere il prezzemolo in qualsiasi momento. Dopo ogni racconta aspettiamo almeno 15 giorni per la seguente. Nel frattempo, potremo conservarlo nel freezer e averlo sempre pronto all’uso.

Lettura consigliata

Pochi sanno che per avere basilico e rosmarino sempre abbondanti e profumatissimi basta un trucco contadino che renderà rigogliosi anche menta e prezzemolo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te