Come cucinare il cavolfiore come contorno senza besciamella, panna o olive 

Spesso e volentieri i nutrizionisti consigliano di preferire la verdura di stagione. Questa infatti costa meno, viene prodotta più vicino a dove viene comprata e ha un minore impatto ambientale. Sono numerosi quindi i motivi per preferirla a quella di provenienza esotica o di periodi diversi dell’anno. Dato che ci stiamo avvicinando all’autunno e all’inverno oggi scopriamo come portare in tavola un ortaggio che non a tutti piace. Se servito n questo modo infatti diventerà anche il preferito dei nostri bambini. Per questo oggi spieghiamo come cucinare il cavolfiore come contorno o piatto unico senza usare gli ingredienti più canonici. Scopriamo insieme qual è il procedimento per preparare degli sfiziosissimi cordon bleu.

Gli ingredienti necessari per portarla in tavola

  • 100 g di farina 00;
  • 100 g di pangrattato;
  • 100 g di prosciutto cotto;
  • 100 g di scamorza, preferibilmente affumicata;
  • 1cavolfiore di grandi dimensioni;
  • 1 uovo di medie dimensioni;
  • 2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato DOP;
  • olio extravergine di oliva q.b.;
  • pepe nero q.b.;
  • sale fino q.b.

Come cucinare il cavolfiore come contorno senza besciamella, panna o olive

Per prima cosa è necessario pulire e mondare il cavolfiore, staccando con delicatezza le foglie. Dato che serve creare delle fette non bisogna dividere la crucifera, ma tagliarla attentamente in orizzontale in modo da ricavare delle porzioni da 1 centimetro l’una. È necessario prestare attenzione e cercare di creare delle fette di numero pari in modo poi da poterle sovrapporre quando si porta a termine la ricetta. Procedere dunque con l’impanatura e da una parte disporre il pan grattato e dall’altra la farina all’interno di due ciotole separate.

Aggiungere poi al primo ingrediente due cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato. Prendere poi un uovo, sgusciarlo all’interno di una ciotola e sbatterlo con una forchetta. Quindi passare le fette ad una ad una dentro l’uovo, la farina e infine il pan grattato. Prendere una teglia, disporre la carta forno e adagiare le fette. Cospargerle con un filo di olio e un pizzico di sale e metterle a cuocere per 20 minuti a 200 gradi. Toglierle dal forno e poi su ognuna di esse disporre la scamorza in dadini o a fette e il prosciutto cotto. Chiudere il tutto con un’altra fetta e infornare nuovamente per 6 minuti. Rimuovere e impiattare, aggiungendo altro sale se necessario e una spolverata di pepe nero.

Lettura consigliata

Nessuno conosce questo metodo geniale per dividere gli albumi dai tuorli in pochissimi secondi grazie a quest’oggetto che tutti abbiamo in cucina

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te