Come comportarsi quando i gatti soffiano per evitare che diventino pericolosi ed aggressivi

I gatti, così come i cani, sono l’animale domestico per eccellenza. Questi piccoli felini stanno conquistando sempre più spazio tra le mura domestiche e spesso ci si chiede chi sia il vero padrone di casa. Il comportamento di queste bestioline è spesso particolare e misterioso. Scatti improvvisi, miagolii in piena notte o assurdi nascondigli sono solo alcuni dei bizzarri comportamenti dei gatti.

In alcune occasioni, infatti, i gatti soffiano. Aprendo la bocca emettono un suono che assomiglia molto al sibilo di un serpente. Le ragioni possono essere diverse ed è importante comprenderle per capire come agire.

Come comportarsi quando i gatti soffiano per evitare che diventino pericolosi ed aggressivi.

Innanzitutto, bisogna chiarire che il soffiare non è un gesto di per sé aggressivo ma piuttosto un avvertimento. L’animale in quel momento ci sta chiedendo di allontanarci. Ma le motivazioni possono essere molteplici.

Soffiare ad una persona o ad altri gatti

A volte i gatti soffiano ad una persona oppure ad un altro gatto. Questo succede perché i felini per capire con chi hanno a che fare si affidano all’olfatto. Se non riconoscono l’odore si mettono sulla difensiva e soffiano per invitare l’altro ad allontanarsi. Questo può succedere anche con il padrone. Basta un profumo diverso dal solito per trarre in inganno un gatto un po’ timoroso.  In questo caso bisogna lasciare all’animale un po’ di tempo. Un approccio più cauto e graduale lo aiuterà a capire con chi ha a che fare e a calmarsi.

Soffiare per gioco

Ci sono occasioni in cui questi piccoli felini, in particolar modo i cuccioli soffiano durante il gioco. In questo caso non bisogna allarmarsi, il soffio fa parte del divertimento. La cosa importante è che questo atteggiamento sia rivolto verso delle cose e mai verso persone. Avallare un comportamento di questo tipo può alimentare un’aggressività difficile poi da gestire in età adulta, va dunque corretto.

Soffiare perché dolorante

Infine, il gatto potrebbe soffiare perché lo si sta toccando in un punto che gli fa male. In questo caso bisogna fare molta attenzione. Per capire se questo atteggiamento è causato da un malessere si può lasciar allontanare l’animale continuando ad osservarlo. In un secondo momento con molta cautela si può provare a toccarlo sullo stesso punto. Se la reazione è sempre la stessa bisogna andare dal veterinario per un controllo. In queste occasioni il micio potrebbe non essere per niente felice di essere infilato nel trasportino. Un modo per non farsi graffiare è avvicinarsi con calma cercando di rassicurarlo per poi avvolgerlo in un asciugamano.

Ecco allora come comportarsi quando i gatti soffiano per evitare che diventino pericolosi ed aggressivi.

Consigliati per te