Come calcolare il budget del proprio matrimonio senza dimenticare nulla e dando valore ad ogni dettaglio per il giorno più importante della vita

Per gli imminenti sposini, siamo nel bel mezzo delle preparazioni del matrimonio. Il giorno più importante della propria vita ha bisogno di tutte le minuzie e le attenzioni necessarie affinché sia stupendo. Di certo è anche una spesa abbastanza grande, specie se vogliamo fare tutto alla perfezione. Creare una giornata incredibile per noi e per i nostri invitati richiede tanto impegno e soprattutto una corretta gestione del budget. Spesso e volentieri ci si rivolge alla figura professionale del wedding planner, che per l’appunto calcola il quantitativo di denaro necessario per coprire tutte le spese. Inoltre si occupa di coordinare tutti i fornitori e le cose che servono in anticipo. Non sempre, però, si hanno le economie per rispondere anche a questa ulteriore spesa.

Serve, quindi, creare una specie di carosello guida in cui evidenziare le uscite maggiori, per evitare di superare la cifra iniziale che ci si era prefissati. Spesso, infatti, le spese possono essere più alte di quello che pensiamo, e se impieghiamo troppi soldi in un settore, non ne rimangono per altri. Vediamo allora come calcolare il budget del proprio matrimonio senza dimenticare nulla e dando valore ad ogni dettaglio per il giorno più importante della vita.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Facciamo prima di tutto una check list in cui inseriamo i servizi di cui non possiamo fare a meno in modo da aggiungere o togliere a seconda delle proprie economie

Prima di tutto si deve cercare di individuare un totale. Sicuramente i futuri sposini non sanno quanto spenderanno per ogni fornitore e ogni minuzia, ma sanno quanto vogliono spendere in generale. Quel budget va ipotizzato e individuato.

È necessario stilare un elenco di dettagli, servizi e sfizi che vorremmo al nostro matrimonio. Un semplice foglio con una lista puntata ci aiuterà a fare ordine tra i nostri desideri essenziali. Location, partecipazioni, musica, bomboniere, abito da sposa, foto e video, noleggio auto, gioielleria, abito, trucco e acconciatura, viaggio di nozze, torta, fiori. Saremo sempre in tempo ad aggiungere alla lista oppure a togliere, se ci accorgiamo che si tratta di cose di cui possiamo fare a meno. Ci possono essere delle cose opzionali, che possono contribuire a creare un matrimonio in pompa magna. Ad esempio l’animazione per bambini, le hostess per accompagnare gli ospiti ai tavoli, oppure il tavolo dedicato alle invitate e quello per gli invitati, i gadget, gli abiti per le damigelle e tanto altro.

Inoltre bisogna calcolare gli imprevisti. Quando si organizza un evento, soprattutto grande e impegnativo come un matrimonio, è possibile che ci siano problematiche, aggiunte, imprevisti o eventuali situazioni extra. Bisogna considerare nel totale stimato una parte dedicata a questo.

Come calcolare il budget del proprio matrimonio senza dimenticare nulla e dando valore ad ogni dettaglio per il giorno più importante della vita

È inutile inserire nel budget stimato delle cifre gonfiate o peggio ancora al ribasso per paura anche solo di pensare di spendere troppo. Cerchiamo di informarci dai vari fornitori, facendoci dire i prezzi reali dei loro servizi. Le cifre devono essere realistiche in modo da avere un’idea del nostro matrimonio più vicina al reale possibile.

Si consiglia poi di rivolgersi alla figura del wedding planner, che conosce sicuramente meglio di noi i professionisti, i loro prezzi, le fasce del mercato. Ma non solo, può seguirci nella scelta dei servizi che fanno al caso nostro e seguono maggiormente il nostro gusto e le nostre esigenze.

Consigliati per te