Come arredare in stile jungle: una mini guida di arredamento

Definire lo stile d’arredamento “jungle” non ci richiederà un grande sforzo. Significa letteralmente “giungla” e ha dei caratteri peculiari che elencheremo di seguito.

Ecco come arredare in stile “jungle”: una mini guida di arredamento a cui ispirarsi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

La presenza di verde

Di certo in un stanza arredata in stile “jungle”, non possono mancare le piante. La presenza del verde deve essere abbondante, addirittura sovrabbondante.

Se ci sono mensole andranno riempite di piccole piante grasse. Utilizzato in quantità il verde pensile, piante appese al soffitto con ganci o imbracature macramè sono un must have per lo stile d’arredamento “jungle”. Le piante da privilegiare sono quelle dal fogliame nastriforme. Come il “falso papiro”, la “dracena marginata” o il “clorofito” o “nastrino giallo”.

Per il verde pensile, invece, è ottima la “tillandsia” o la “pianta del rosario” o “senecio rowleyanus“.

Per le varietà da appoggiare su scaffali e piani, invece, le cactacee sono splendide.

Gli imbottiti

Per i divani, lo stile d’arredo “jungle” prevede dei design minimal con rivestimenti in pelle oppure in velluto con una palette verde scuro. Molte aziende del settore prevedono sedie, sgabelli e divani dalla tinta, non a caso, denominata “verde jungle”.

Mobili per lo stile d’arredamento “jungle”

In questo caso opereremo una distinzione fra lo stile “boho jungle” e lo stile “urban jungle”.

Lo stile “boho jungle” prevede la presenza di mobili in vimini o in rattan passando per il legno. Librerie in bambù abbinate a tappeti in fibra naturale sono l’elemento ricorrente nello stile “bohémien jungle”.

Lo stile “urban jungle”, invece, mixa con sapiente dosaggio mobili e complementi di colore nero con la folta vegetazione.

Tavolini e librerie in stile industrial con scheletro in ferro e ripiani in legno scuro sono ricorrenti nello stile “urban jungle”.

Senza dimenticare, poi, due componenti irrinunciabili dell’arredamento “jungle”: l’amaca e l’altalena realizzata con corde e uno pneumatico.

I colori

I colori tipici dello stile “jungle” sono naturalmente il verde in tutte le sua sfumature e il color havana, il beige o il nero.

Le pareti

Per arredare in stile “jungle” vengono spesso usate delle carte da parati da posare su un’unica parete. I motivi dedicati al fogliame prevedono moduli che non si ripetono di continuo. Queste nuove carte da parati assomigliano più ad un unico grande canvas perché sviluppano un unico soggetto lungo tutta la parete.

Per sapere come arredare in stile “jungle”: una mini guida di arredamento da seguire passo a passo.

Consigliati per te