Come ammorbidire asciugamani e accappatoi duri e ruvidi dopo il lavaggio usando 4 insospettabili ma geniali trucchetti rubati alle nonne

Non c’è niente di più bello che affondare il proprio viso in asciugamani morbidi e profumatissimi. Gli asciugamani si prendono cura della nostra pelle ogni giorno.

Se sono duri dopo il lavaggio possono rovinare quella splendida sensazione. Purtroppo può succedere, perché spesso usiamo una quantità sbagliata di detersivo. Questo si deposita nelle fibre dei tessuti, indurendole.

Proprio per questo motivo, abbiamo già affrontato l’argomento svelando che per asciugamani sempre morbidi e profumati basta provare questi 3 trucchetti che solo pochi conoscono.

Oggi invece spieghiamo come ammorbidire asciugamani e accappatoi duri e ruvidi dopo il lavaggio usando 4 insospettabili ma geniali trucchetti rubati alle nonne.

Le nonne e i loro segreti

Le nostre nonne hanno moltissima esperienza sulla cura della casa e conoscono metodi efficaci per risolvere diversi problemi.

Un tempo non esistevano tutti i prodotti che troviamo oggi in commercio. Le nonne facevano tesoro degli insegnamenti e delle conoscenze tramandate per rendere pulita la casa e il bucato usando pochi prodotti naturali.

Ad esempio, per un bucato morbido e profumato e senza quasi spendere soldi bastano 4 geniali trucchetti davvero poco conosciuti e che possiamo sperimentare.

Come ammorbidire asciugamani e accappatoi duri e ruvidi dopo il lavaggio usando 4 insospettabili ma geniali trucchetti rubati alle nonne

L’aceto è un prodotto davvero preziosissimo per la cura della casa. Questo ingrediente pulisce, rimuove il calcare, disinfetta ed ammorbidisce naturalmente il nostro bucato.

Se dopo aver lavato asciugamani ed accappatoi in lavatrice questi risultano duri, possiamo agire in 2 modi. Il primo è quello di metterli in ammollo in una soluzione di acqua e aceto per un’ora. Dopo averli risciacquati, le fibre saranno più morbide e avremo di nuovo un bucato piacevole al tatto.

Se vogliamo risparmiare tempo, basterà unire mezzo litro d’acqua ed un bicchiere di aceto, trasferirli in uno spruzzino e vaporizzarli sul bucato da ammorbidire. Questo permetterà al bucato di tornare morbido in un attimo e si asciugherà molto in fretta.

Camomilla

La camomilla è un ottimo emolliente naturale. Usarlo sul bucato lo renderà morbido velocemente. Anche in questo caso, possiamo procedere in 2 modi.

Il primo è quello di mettere in ammollo asciugamani ed accappatoi da ammorbidire in acqua ed infuso di camomilla. Dopo un’ora possiamo strizzare il bucato e risciacquarlo.

In alternativa, vaporizziamo questa soluzione per ammorbidire le fibre di asciugamani ed accappatoi.

Bicarbonato

Solo pochissimi sanno che per un bucato morbido bastano questi 5 insospettabili prodotti che abbiamo già in casa. Tra questi c’è proprio il bicarbonato e, tra le sue mille virtù, non possiamo dimenticare le proprietà di ammorbidente naturale.

Se dopo il lavaggio gli asciugamani risultano duri e ruvidi, possiamo metterli in ammollo in acqua e mezzo bicchiere di bicarbonato.

Questo metodo è particolarmente efficace per gli asciugamani in spugna. Dopo circa un’ora in ammollo, potremo risciacquare e fare asciugare il bucato per riaverlo di nuovo morbido.

Limone

Proprio come l’aceto, anche il limone è perfetto per liberare le fibre dei capi dal detersivo in eccesso, responsabile della durezza di asciugamani ed accappatoi.

Usarlo ci restituirà non solo capi più morbidi, ma anche profumatissimi. Aggiungiamo il succo di un limone in mezzo litro di acqua fredda. Vaporizziamolo poi direttamente sui tessuti da ammorbidire oppure lasciamo in ammollo i capi in questa soluzione.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te