Chi usa WhatsApp su iPhone o Android e nella versione web o desktop dovrebbe fare spesso questo controllo di sicurezza

Maggio 2022 è stato un mese di grandi novità per WhatsApp. Si sono viste nuove funzionalità e miglioramenti che fanno crescere l’utilità di quella che resta l’app di messaggistica più diffusa al Mondo. Anche, ad esempio, grazie al fatto che da qualche tempo è possibile utilizzarla su più dispositivi.

Lo sa bene chi la utilizza sul computer attraverso la versione web o la versione desktop. Da qualche mese è, inoltre, stata ulteriormente migliorata la capacità di funzionare su più dispositivi.

Su più telefoni: come sono cambiatele le cose

Questo presuppone, per chi usa WhatsApp su iPhone o Android, che lo stesso account possa essere utilizzato contemporaneamente su quattro dispostivi più lo smartphone originario. Come specifica il sito di WhatsApp la connessione di ciascun dispositivo, oltre ad essere protetto dalla crittografia end to end, farà sì che ogni dispositivo si connetta in modo indipendente.

Il telefono è l’unità essenziale per collegare gli altri dispositivi solo inizialmente, poi ognuno di essi funziona anche se lo smartphone è scollegato. Tuttavia, se uno di essi rimane inattivo per 14 giorni, viene disconnesso automaticamente.

Ma si è sempre sicuri di avere sotto traccia quelli che sono gli altri dispositivi collegati al proprio WhatsApp? È una domanda strettamente connessa alla privacy ed eventuali criticità sono dovute ad imperizia dell’utente, non certo dell’app che invece offre tante possibilità di proteggersi.

A partire dall’opportunità di visualizzare quali altri dispositivi, oltre al telefono, sono collegati all’account. Si può, cioè, verificare se per caso ci si è dimenticati aperto l’accesso a WhatsApp da un computer condiviso (al lavoro o in famiglia) o se esiste qualche altra situazione che dia l’opportunità ad altri di vedere quelli che sono i propri scambi di messaggi.

Chi usa WhatsApp su iPhone o Android e nella versione web o desktop dovrebbe fare spesso questo controllo di sicurezza

La procedura per la verifica è molto semplice. Ecco i passaggi:

  • Aprire WhatsApp;
  • Accedere al menù, attraverso i tre “pallini” in alto a destra;
  • Selezionare dispositivi collegati.

Si apre una schermata dove, oltre a poter effettuare altri collegamenti (fino a 4), si possono visionare quelli che sono i dispositivi che hanno accesso al proprio account WhatsApp. Qualora uno di essi non sia più nelle proprie disponibilità o non li conosca potrà essere eliminato, semplicemente tenendolo premuto e successivamente scegliendo Disconnetti.

Le indicazioni presenti, in genere, consentono di identificare i dispositivi (ad esempio con sistema operativo o Ultimo Accesso).

Un’opportunità in più che esiste da tempo e che si aggiunge alle diverse nuove funzioni di WhatsApp che sono arrivate nel mese di maggio. Così come non mancano altre procedure all’interno dell’applicazione che consentono di semplificare la vita degli utenti.

Lettura consigliata

Per fare uno screenshot su pc molti non potranno più fare a meno di questo particolare trucchetto con i tasti per Windows 10 e Windows 11

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te