Chi risponde a questa mail dell’Agenzia delle Entrate potrebbe trovarsi con il conto svuotato e i documenti clonati

Tra le abitudini che non vanno mai in vacanza per tantissime persone è sicuramente quella di controllare ogni giorno la posta elettronica. Anzi molto probabilmente ormai si controlla più la mail che la cassetta postale innanzi alla propria abitazione. In un periodo come questo in cui magari si è più distratti diventa più facile cadere nella trappola dei malintenzionati. Se poi attendiamo un riscontro proprio da quel determinato destinatario, non ci si sofferma due volte per cliccare su quel link da sempre temuto. Pertanto è fondamentale non abbassare la guardia neanche d’estate, perché soprattutto in questo periodo le truffe sono dietro l’angolo. Il fenomeno del phishing in particolare non si ferma mai e sono tante le email che puntualmente cercano di attirare nella rete migliaia di utenti. Purtroppo chi risponde a questa mail dell’Agenzia delle Entrate rischia davvero tanto.

Infatti, la truffa si concretizza attraverso una e-mail solo apparentemente proveniente da banche o da siti web che richiedono l’accesso previa registrazione. I messaggi solitamente, riferendo eventuali problemi di registrazione o altra natura, invitano l’utente a fornire i propri dati riservati di accesso al servizio. In tal modo i malfattori vengono in possesso dei dati sensibili dell’utente. Un altro pericolo, come informa la Polizia Postale, consiste nei virus informatici. Le modalità sono sempre le stesse, ovvero il classico allegato al messaggio di posta. Una volta cliccato sull’allegato il virus si attiverà per carpire dati finanziari.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Chi risponde a questa mail dell’Agenzia delle Entrate potrebbe trovarsi con il conto svuotato e i documenti clonati

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione con un comunicato stampa del 15 luglio, mette in guardia gli utenti sull’arrivo di una falsa mail. In particolare l’Ente segnala nuovi tentativi di truffa via email, eseguiti mediante l’invio di posta. Questi sono falsamente riconducibili all’Ente stesso il quale invita a fare attenzione e a non aprire i messaggi di posta. Esattamente com’è accaduto un po’ di tempo fa quando l’INPS invitava a non aprire una mail che avvisava del rigetto di una richiesta di pensione, Bonus o invalidità.

Nelle e-mail che stanno arrivando si comunicano informazioni in ordine ad una ricevuta di pagamento e il numero della relativa transazione. I malfattori invitano quindi a visualizzare la documentazione cliccando su un link oppure accedendo ad un file allegato. Pertanto con il comunicato stampa l’Agenzia delle Entrate-Riscossione invita di non tenere conto dei predetti essendo essa stessa del tutto estranea. Conseguentemente aggiunge di non aprire gli allegati né di cliccare sui link indicati nel messaggio ma di eliminarli immediatamente.

Lettura consigliata

Conto svuotato ed enormi seccature con questo messaggio che comunica il blocco della carta di credito

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te