Chi ha amato Parasite e Squid Game non può perdersi questo sconvolgente capolavoro che in pochi conoscono

Negli ultimi cinque anni in Europa e in Italia c’è stato un grande successo di prodotti culturali coreani. Musica, film e fumetti provenienti dalla Corea del Sud hanno infatti avuto un inedito successo di pubblico. Specialmente dopo il premio Oscar come miglior film consegnato al thriller distopico Parasite, in molti hanno scoperto questa cultura ricca di suggestioni. L’anno scorso, poi, con l’uscita e il successo virale della serie Netflix Squid Game c’è stata una vera e propria mania. La serie mostrava un surreale gioco mortale per vincere un’enorme somma di denaro. Questo gioco violento coinvolgeva diversi personaggi, che a mano a mano muoiono sconfitti. Oggi vogliamo proprio parlare di un film molto simile a Squid Game. Ecco perché chi ha amato Parasite e Squid Game non può perdersi un emozionante classico giapponese come questo.

Un classico orientale che ha fatto scuola

I film orientali sono spesso caratterizzati da un’estetica estrema in cui la violenza convive accanto alla poesia, i combattimenti accanto al romanticismo. Questa caratteristica rende la cinematografia giapponese e coreana un unicum nel panorama mondiale. Ed è forse anche questa originalità il segreto che l’ha resa così apprezzata in Occidente.

Molti anni prima di Parasite e di Squid Game, l’importante regista giapponese Takeshi Kitano ha girato un film dalla storia molto simile alla serie coreana. Stiamo parlando di Battle Royale, che nel 2000 ha portato sullo schermo un gioco mortale anch’esso svolto su un’isola deserta. I protagonisti di questa sfida sono giovani studenti appartenenti ad una classe di scuola superiore, che sono costretti a sfidarsi ad armi impari. Ognuno di questi possiede una bussola, una mappa dell’isola ed un’arma diversa. Solo uno potrà vincere, sopravvivere e ritornare a casa.

Chi ha amato Parasite e Squid Game non può perdersi questo sconvolgente capolavoro che in pochi conoscono

A differenza di Squid Game, questo film ha un’ambientazione meno surreale e fantastica e non possiede molta ironia. La violenza assoluta portata sullo schermo è però molto simile, anche se la critica al capitalismo è più velata e meno esplicita. Anche Battle Royale vuole essere una critica alla società giapponese e alle convenzioni sociali. Un’altra differenza è che in Squid Game c’è un protagonista con cui empatizziamo, mentre nel film giapponese questa componente non è presente.

Se siamo indecisi e non sappiamo che film guardare e amiamo il genere, Battle Royale è un classico che non possiamo perderci.

Approfondimento

Questa serie disponibile gratis in streaming ha riscosso incredibile successo tra gli appassionati di cinema

Consigliati per te