Che valore possono avere i messaggi WhatsApp come prova in un processo e possono essere disconosciuti se sono falsi?

Ormai WhatsApp è un mezzo di comunicazione assolutamente frequente e quotidiano. Prima di scrivere una serie infinita di messaggi è bene chiedersi che valore possono avere i messaggi WhatsApp come prova in un processo e possono essere disconosciuti se sono falsi.

Il valore di prova dei messaggi sul telefono va valutato partendo dal codice civile. Il codice parla in generale di riproduzioni meccaniche, che valgono come prova solo se la controparte non le disconosce. Questo è un primo punto fermo. Se il nostro avversario deposita in un processo dei messaggi WhatsApp che secondo noi sono falsi possiamo difenderci con il cosiddetto disconoscimento.

Come fare il disconoscimento dei messaggi

Il disconoscimento deve essere basato su precisi elementi di fatto che possano far sorgere nel giudice dei forti dubbi sulla attendibilità dello screenshot del messaggio depositato dall’avversario nel processo. Lo afferma espressamente la Cassazione nella recente ordinanza 12794 del maggio 2021.

Che valore possono avere i messaggi WhatsApp come prova in un processo e possono essere disconosciuti se sono falsi?

Nel corso del processo possono verificarsi diverse situazioni rispetto alla produzione di messaggi WhatsApp come prova.

Nessuno contesta lo screenshot del messaggio

Se la parte contro cui il messaggio è prodotto non lo contesta il silenzio è interpretato come conferma del contenuto di quel messaggio e del fatto che proviene proprio da noi. In questo caso il messaggio WhatsApp diventa piena prova.

La parte contesta quel messaggio

Il Giudice dovrà valutare se le contestazioni rivolte a quel messaggio siano concrete e ben motivate. Deve anche valutare se le contestazioni siano tali da far sorgere fondati dubbi sul valore di quel messaggio come prova.

Con quali argomenti si può contestare il messaggio

Bisogna che il contestante dimostri che, in realtà, la situazione di fatto era diversa da quella rappresentata con il falso messaggio. Per ottenere questo risultato bisogna portare argomenti chiari, espliciti e molto dettagliati. Tutti questi elementi devono far chiaramente capire al Giudice che la realtà di fatto non poteva affatto essere quella descritta, o fatta intuire, con il messaggio contestato.

Le sentenze mostrano moltissimi casi specifici ed esempi pratici di come si possano nei vari casi impugnare quei messaggi.

Approfondimento

È possibile licenziare comunicando il provvedimento con messaggio WhatsApp e come fa il lavoratore ad impugnarlo?

Consigliati per te