Bisognerebbe conoscere i tanti benefici e le controindicazioni dei funghi

Tra gli alimenti sempre presenti sulla nostra tavola, un posto d’onore va sicuramente ai funghi. Ne esistono di tantissime varietà, tra cui alcune davvero squisite e altrettante velenose.

Bisogna essere dei reali conoscitori del prodotto per raccogliere da sé dei funghi che siano davvero buoni e salutari. La maggior parte di noi, però, preferisce giustamente acquistare i funghi direttamente al supermercato. E li utilizza per condire primi piatti di pasta, o per accompagnare secondi piatti di carne o pesce.

Porcini, pioppini, chiodini, champignon, finferli e tartufi sono solo alcune delle varietà di funghi più utilizzate in cucina. Tra questi, scegliamo di comprare quelli che preferiamo, semplicemente per un motivo: il gusto.

Quando acquistiamo i funghi, infatti, lo facciamo solo perché ci piacciono, e nulla di più. Gran parte di noi non conosce pregi e difetti delle tipologie di funghi esistenti, sbagliando di grosso. Sarebbe molto importante, invece, essere a conoscenza di tutte le caratteristiche, positive e negative, dei funghi.

Bisognerebbe conoscere i tanti benefici e le controindicazioni dei funghi

Sono tantissime le vitamine che possiamo trovare all’interno dei funghi. Humanitas sottolinea che, i funghi appunto, conterrebbero le vitamine A, C, D, K e la B1, B2 e B6. A questi, poi, si aggiungerebbero sali minerali importanti, come ferro, potassio, fosforo, selenio e magnesio.

Sarebbe proprio grazie a questi componenti che i funghi avrebbero una funzione antiossidante, e aiuterebbero la pressione e la frequenza cardiaca. Per favorire cuore e pressione, inoltre, dovremmo portare in tavola anche uno dei pesci più ricchi di minerali, che costa poco.

Non dimentichiamo, oltretutto, che i funghi sarebbero un vero e proprio concentrato di grassi essenziali e di fibre. Proprio la presenza di queste ultime renderebbe i funghi un ottimo aiuto per il benessere intestinale.

Se, però, i funghi ingeriti dovessero provocare nausea o altri malesseri, dovremmo subito contattare un medico. Per questo bisognerebbe conoscere i tanti benefici ma anche gli aspetti negativi legati al consumo dei funghi.

Come preparare un risotto coi fiocchi

Una delle ricette più amate a base di funghi sono proprio i risotti. L’abbinamento per rendere magico questo piatto è con la salsiccia.

Preparare questa ricetta è un vero e proprio gioco da ragazzi. Dopo aver cotto i porcini surgelati con aglio, olio e prezzemolo, aggiungeremo in padella anche la salsiccia sbriciolata. Per insaporirla al meglio, dovremo sfumare il tutto con del vino bianco, e continuare a cuocere. Intanto, dovremo aggiungere anche il riso in padella, aggiungendo qualche cucchiaio di brodo vegetale in cottura.

Ogni volta che il riso assorbirà il brodo, dovremo aggiungerne altri mestoli, finché non avrà raggiunto la consistenza desiderata. Durante la cottura, il riso assorbirà il sapore e il profumo dei funghi e della salsiccia, diventando un piatto davvero gustoso.

Ed ecco pronto in pochi minuti un fantastico risotto fumante e saporito.

Lettura consigliata

Va mangiato freddo questo amatissimo alimento che sta spopolando, ricco di nutrienti e minerali ottimi anche contro la stanchezza

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te