Basterebbe una tisana per poter dire addio alle gambe e alle dita gonfie in estate e avere freschezza e sollievo

L’estate è una delle stagioni più insidiose dell’anno. Infatti le alte temperature che la contraddistinguono possono provocare disagi e addirittura danni alle persone più fragili e anziane. Però mette alla prova anche chi ha ufficialmente raggiunto la mezza età. Sono infatti tantissime le donne che si lamentano delle gambe gonfie e dolenti, date da una cattiva circolazione. Per alleviare questo fastidio oggi forniamo una piccola soluzione che potrebbe veramente dare una mano. Infatti basterebbe una tisana per poter dire ufficialmente addio a questo tipo di problema. Scopriamo insieme di che cosa si tratta e quali sono le sue proprietà.

Come gestire questo genere di problema efficacemente

Per ridurre al minimo questa sensazione è necessario evitare la sedentarietà e bere molto. Se però si ha un tipo di lavoro d’ufficio che non permette troppo movimento è meglio trovare delle altre soluzioni. Una può essere semplicemente l’utilizzo delle calze elastiche riposanti che aiutano la circolazione in queste situazioni. Invece se si è al mare, è meglio non esporsi al sole per troppo tempo. Al contrario sono consigliate le attività in acqua che aiutano a creare un effetto idromassaggio sulle gambe e dare una sensazione di sollievo.

Basterebbe una tisana per poter dire addio alle gambe e alle dita gonfie in estate e avere freschezza e sollievo

Il secondo punto è avere una corretta idratazione. Si sconsiglia quindi di introdurre nel corpo delle bevande fredde, zuccherate o a base di caffeina. Queste per quanto diano una sensazione di refrigerio possono però portare alla perdita di liquidi e aumentare il senso di calore. Invece è una buona abitudine cercare di bere almeno un litro di acqua al giorno, anche sotto forma di tisane. Una che potrebbe aiutare è quella tratta dalla centella asiatica. Questa però è meglio assumerla chiedendo prima al proprio medico di base. Potrebbe infatti presentare degli effetti collaterali che possono essere d’ostacolo quando si assumono altri tipi di terapie.

Ad esempio non è il caso di prenderla se si hanno dei problemi al fegato o se si hanno degli interventi chirurgici già programmati. Inoltre potrebbe indurre sonnolenza. Se si avesse una familiarità con degli episodi di tipo trombo-flebitico è però necessario prendere in considerazione una visita con uno specialista per vedere come e se intervenire in maniera più esaustiva.

Lettura consigliata 

L’aumento di peso sulla bilancia e il gonfiore addominale potrebbero essere dovuti a questi alimenti che sono dei falsi amici

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te