Basterebbe una semplice bottiglia di plastica per risparmiare tantissimo sul consumo d’energia elettrica del frigorifero, d’estate come d’inverno

In ogni momento dell’anno alcuni consumi aumentano e altri diminuiscono. Fa parte del gioco delle temperature, che in inverno si abbassano e in estate si alzano. Così, in inverno si consuma molto per riscaldare la casa, mentre in estate si consuma per raffreddarla. Ciò comporta anche una diversità di costi durante l’anno. In inverno, in genere, la bolletta del gas è più alta. Infatti, molti utilizzano le caldaie a gas e il circuito dei termosifoni per riscaldare casa. In estate, al contrario, la spesa per il gas si abbassa nei consumi. Invece, al suo posto aumenta quello elettrico. I condizionatori d’aria incidono non poco sulla bolletta dell’energia elettrica. Sono utilizzati spesso durante le giornate calde per abbassare la temperatura di casa.

Un errore da evitare con il frigo

Anche il frigorifero, che produce freddo per conservare gli alimenti, in estate fatica di più. Dipende dal fatto che questo elettrodomestico prende l’aria dell’ambiente per raffreddarla al suo interno. Naturalmente, se l’aria è fresca, ci vorrà poco a renderla più fredda. Al contrario, se l’aria è calda, il motore del frigo dovrà fare più lavoro per raffreddarla. Il consumo dell’energia elettrica, così, aumenta. Eppure, basterebbe una semplice bottiglia di plastica per risparmiare, come vedremo.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Un altro scherzetto lo gioca il caldo estivo. Poiché in estate fa più caldo, l’aria interna nel frigo tende a riscaldarsi più velocemente. Soprattutto poi se la chiusura non è perfetta e le guarnizioni lasciano filtrare un po’ d’aria. In effetti, una delle cause dell’aumento dei costi dell’elettricità dipende proprio da un comune errore. Spesso dipende, cioè, dall’abitudine che si ha legata anche ad una certa fame nervosa. Si ha voglia di addentare qualcosa e si apre il frigo. Senza sapere in anticipo cosa prendere, ci si mette a guardare i vari alimenti con la porta aperta. Così la temperatura del frigo si alza, facendo entrare nel frigo aria calda. Bisogna allora evitare d’aprire la porta tenendola spalancata per tanto tempo.

Basterebbe una semplice bottiglia di plastica per risparmiare tantissimo sul consumo d’energia elettrica del frigorifero, d’estate come d’inverno

Un trucchetto che funziona bene per abbassare i costi dell’energia elettrica è il seguente. Basta una normale bottiglia di plastica, di quelle che contengono l’acqua da bere. Può essere indifferentemente da un litro o da un litro e mezzo. Facciamola congelare nel freezer, riempiendola d’acqua solo per ¾. L’acqua, infatti, quando ghiaccia aumenta di volume. Anche se la bottiglia di plastica riempita d’acqua mantiene una certa elasticità, meglio evitare eventuali rotture. Per questo motivo, non bisogna utilizzare una bottiglia di vetro.

Una volta che l’acqua è diventata ghiaccio, la passiamo nel vano frigo. La collocheremo in posizione opposta al termostato. Questo si trova in genere accanto alla manopola che regola la temperatura del frigo. Se il termostato si trova a destra, posizioniamo la bottiglia nel lato sinistro. In questo modo, il termostato non è influenzato dalla sua presenza. La bottiglia ghiacciata aiuterà a rendere la temperatura più costante, così che si consumi minor energia elettrica. Quando sarà diventata acqua di nuovo, si ripeterà l’operazione di congelamento. Un modo semplice per risparmiare di più sull’energia sia in estate, sia d’inverno.

Lettura consigliata

3 utilissimi consigli per risparmiare sul consumo dell’acqua riducendo inutili sprechi e costi nella bolletta

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te