Basta seminare questa pianta a settembre per godersi presto un raccolto delizioso, depurativo e anti-invecchiamento 

Con agosto agli sgoccioli, si avvicina il momento di piantare un’insalata dalle proprietà strabilianti. Infatti, basta seminare questa pianta a settembre per godersi presto un raccolto delizioso, depurativo e anti-invecchiamento. Ecco di cosa si tratta.

Le incredibili proprietà di una comune insalata

Basta una cara, “vecchia” insalata per regalare benefici all’organismo. Parliamo del radicchio. Come spiegano gli esperti dell’Humanitas, infatti, questa verdura aiuta innanzitutto a depurare il corpo. Ha infatti un effetto diuretico, disintossicante e lassativo. In particolare, agisce sul fegato, aiutandolo ad eliminare le tossine. Il merito è dell’elevata quantità di acqua, di fibre e di sali minerali.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Ma non è tutto. Il radicchio aiuta anche a prevenire le malattie legate all’invecchiamento. Contiene infatti vitamina B, C, K e P, ma anche acido folico, calcio e potassio. Tutte sostanze che rendono questa verdura un potente antiossidante, in grado di aiutare il corpo a mantenersi giovane e in salute.

Tutti questi benefici si possono raccogliere semplicemente nell’orto o nel balcone di casa propria. Ma come? Scopriamolo insieme.

Basta seminare questa pianta a settembre per godersi presto un raccolto delizioso, depurativo e anti-invecchiamento

Settembre è un buon momento per seminare alcune piante benefiche. Per esempio questo fiore non solo grazioso, ma anche utile per la prevenzione dei tumori. Oppure un ortaggio che è una vera miniera d’oro di antiossidanti preziosi per l’inverno. E, ovviamente, anche il radicchio.

Coltivare questa insalata è piuttosto semplice, lo si può fare sia nell’orto che in balcone. Si tratta infatti di una pianta molto resistente che si adatta anche ai terreni più poveri di nutrienti. È però importante ricordarsi di bagnare il radicchio spesso. Necessita infatti di un terreno costantemente umido. Attenzione a non creare dannosi ristagni d’acqua: bisogna semplicemente evitare che il terriccio si secchi del tutto, non annegare le piantine!

Se si decide di coltivare il radicchio in vaso, l’importante è trovarne uno profondo almeno 40 cm. Le distanza fra le piantine, inoltre, deve essere di circa 30 cm. Ecco perché il vaso più adatto è un’ampia fioriera.

Non resta che aspettare che la pianta cresca, poi raccoglierla tagliando tutto il cespo. La si può gustare come insalata, ma anche in molte altre preparazioni, fra cui ovviamente il celebre risotto al radicchio.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te