Basta piumini voluminosi, ecco una giacca caldissima perfetta anche a 50 anni per sentirsi alla moda senza sembrare gonfie 

Dopo un inizio d’anno caldo anche in alta montagna, le temperature hanno ripreso la loro più normale corsa verso il basso.

Pare, quindi, inevitabile fare a meno di cappotti, pellicciotti e piumini anche nelle giornate soleggiate che di tanto in tanto fanno capolino.

Naturalmente, cosa che abbiamo già sottolineato e che è abbastanza palese, ripararsi dal freddo può trasformarsi in una vera e propria impresa.

Come vestirsi quando fa freddo?

Conciliare comodità, eleganza e calore sembra una missione impossibile e per questo abbiamo provato a suggerire alcuni outfit per arginare il problema.

Tra questi, l’intuizione di sfruttare uno smanicato in pile per non dover rinunciare ad indossare il nostro cappotto preferito, anche con temperature poco miti.

Proprio la questione dei capispalla è quella più complessa, in quanto sembra difficile poter accantonare i classici giubbini imbottiti.

Tuttavia, c’è un modello che molti di noi forse hanno dimenticato nell’armadio, ma che è si appena riguadagnato il podio grazie agli stilisti.

Si tratta di un capo molto di moda negli anni Ottanta, che non ha mai smesso di essere iconico e che oggi torna protagonista.

La giacca sherpa 

Stiamo parlando della giacca sherpa donna, che vede la sua prima antenata nella giacca foderata proposta dal celebre Levi Strauss negli anni Quaranta.

Vent’anni dopo, uno dei capi chiave dell’azienda, la famosissima giacca in denim, venne rivisitato proprio secondo il nuovo stile.

Basta piumini voluminosi, ecco una giacca caldissima perfetta anche a 50 anni per sentirsi alla moda senza sembrare gonfie

Si pensò proprio di foderarla con un interno di pile o shearling, ribattezzato in seguito sherpa.

L’intuizione alla base era quella di poter sfoggiare il già apprezzatissimo modello denim anche inverno, non modificandone la forma, ma rendendolo semplicemente più caldo.

L’evoluzione dello sherpa: comodo e versatile

Negli anni, il prototipo si è evoluto, abbracciando una miriade di nuances e versioni in cui il jeans viene sostituito da velluto e camoscio.

Abbiamo dunque a disposizione una vasta gamma di opzioni e siamo noi a decidere se optare per un modello oversize o aderente.

La stessa versatilità che lo sherpa ha nell’adeguarsi a nuovi materiali e colori, la esprime anche quando si tratta di abbinamenti.

Infatti, questa giacca sta benissimo sia con un look total denim, decisamente accattivante e giovanile, ma anche con combinazioni più classiche ed eleganti. Dunque, basta piumini voluminosi, ecco una giacca caldissima perfetta per stare al caldo e sentirci alla moda al tempo stesso.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te