Attenzione, sono queste le carenze nutritive più comuni dopo i 50 anni

L’attenzione alla dieta è sempre fondamentale, ma in particolare dopo i 50 anni diventa ancora più importante seguire una dieta equilibrata, sana e ricca di nutrienti. Sfortunatamente le carenze alimentari non sono affatto rare, e sono dovute ad una dieta sbilanciata. Sono in particolare le vitamine e i microelementi a mancare nella dieta di troppi di noi. Con l’avanzare dell’età, le carenze possono farsi più gravi. Ma ce ne sono alcune che sono particolarmente comuni nelle persone dopo i 50 anni, e a cui dobbiamo prestare la massima attenzione. Vediamo quali.

Attenzione, sono queste le carenze nutritive più comuni in assoluto dopo i 50 anni

Dopo i 50 anni bisogna prestare particolare attenzione a vitamine e sali minerali. In particolare, dopo i 50 anni dobbiamo prestare attenzione alla salute delle nostre ossa. Molte persone soffrono di carenza di calcio dopo i 50 anni, in particolare le donne. Importantissimo quindi introdurlo nella dieta. Ma attenzione, non dobbiamo esagerare con i latticini. Altre fonti di calcio importanti e molto più salutari di latte e formaggio sono i semi, come sesamo e chia, le verdure a foglia verde come cavoli e spinaci, gli agrumi e i legumi.
Ma non è solo il calcio che può mancare. Attenzione, sono queste le carenze nutritive più comuni in assoluto dopo i 50 anni.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Attenzione a calcio, vitamine D e del gruppo B e magnesio

Le vitamine sono fondamentali, e in particolare dopo i 50 anni possono venire a mancare la vitamina D e le vitamine del gruppo B, in particolare la B12. La vitamina D viene sintetizzata dal nostro corpo quando siamo esposti al sole. Ricordiamoci quindi di farne il pieno passando del tempo all’esterno, per esempio facendo una salutare passeggiata.

Per quanto riguarda la vitamina B12, essa spesso richiede un aiuto tramite integratori. Moltissime persone non sono consapevoli di avere una carenza, ma se non immagazziniamo abbastanza B12 i sintomi possono essere anche gravi.

Un’altra carenza di cui molti soffrono dopo i 50 è il magnesio. Anche in questo caso è facile porre rimedio utilizzando degli integratori appositi, dopo aver consultato il medico o il farmacista.

A proposito di nutrienti, un altro microelemento fondamentale è il ferro. Pochi sanno che questi amatissimi frutti estivi sono ricchissimi di ferro, ecco quali.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te