Attenzione ai sintomi della variante Delta del Covid 19, sono quelli di un comune raffreddore

La variante Delta del coronavirus dopo essersi diffusa largamente in India, ha colpito duramente anche la Gran Bretagna e gli Stati Uniti. È questa mutazione la responsabile dei nuovi picchi di contagio che stanno interessando l’Europa. Similmente all’Italia, anche sull’isola britannica si sono avvalse di un’applicazione per monitorare i casi di infezione da Sars-CoV-2.

Migliaia di utenti si sono registrati e stanno utilizzando questa app. Attraverso di essa è possibile segnalare la contrazione del virus ma anche i sintomi accusati. È importante prestare attenzione ai sintomi della variante Delta del Covid 19, poiché sono quelli di un comune raffreddore.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

I sintomi più frequenti

Grazie all’utilizzo dell’app da parte dei cittadini britannici, è emerso che i sintomi della variante indiana sono molto simili a quelli di un comune raffreddore. Pare che tra la sintomatologia più consueta compaia al primo posto lo starnuto, ma anche mal di gola, mal di testa e naso congestionato e colante. È stato l’esperto a capo del progetto “Zoe Covid Symptom”, il professore Tim Spector intervistato dalla Bbc, a mettere in guardia dalle caratteristiche dei sintomi della variante. Sembrerebbe infatti, che la perdita del gusto e dell’olfatto non sia più sintomi comuni.

I sintomi sarebbero piuttosto quelli di un comunissimo raffreddore. Il rischio maggiore è, infatti, quello di confondere la contrazione del virus con un’influenza e di contagiare inconsapevolmente gli altri. Degli untori inconsapevoli potrebbero chiaramente peggiorare la situazione dei contagi che è già in forte ascesa.

Gli esperti rassicurano i vaccinati

Lo studio del professor Tim Spector, per analizzare i sintomi della nuova mutazione, va ormai avanti da maggio. Pare che alcuni sintomi come la febbre, ad esempio, permangano anche nella variante Delta. Ma che altri, invece, come la perdita dell’olfatto e del gusto non siano più tanto diffusi. È importante, in ogni caso, rassicurare i vaccinati. Sembrerebbe, infatti, che per i vaccinati contro l’infezione da coronavirus il rischio di ospedalizzazione nel caso di contagio sia inferiore. Questa forma più lieve, però, si presenterebbe solo in caso di ciclo completo. Quindi solo nel caso in cui si abbiano ricevuto entrambe le dosi.

Quindi, attenzione ai sintomi della variante Delta del Covid 19, sono quelli di un comune raffreddore.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te