Attenzione ai moderni borseggiatori che ci svuotano il conto mentre siamo in autobus

Tutti devono fare attenzione ai moderni borseggiatori che ci svuotano il conto mentre siamo in autobus. Tutto nasce dalle nuove carte di credito che ormai tutti possiedono. Si tratta delle cosiddette carte contactless. Si riconoscono perché da un lato hanno un simbolo che ricorda l’indicatore di segnale del cellulare. Sono 4 piccole parentesi tonde. I clienti sono soddisfatti all’idea di poter pagare in modalità contactless. Ancora più veloce ed ancora più pratico. Ma anche più pericoloso. Il motivo sta proprio nel modo di funzionamento di queste tessere. Basta pensare a cosa accade nei negozi. I commercianti si sono dotati, anche loro per praticità, di strumenti di pagamento più facili e duttili. Per esempio il POS mobile, quello non legato dal tradizionale filo.

È comodo, non bisogna più far alzare il cliente per andare al banco. Il negoziante si avvicina al tavolo del cliente e gli porta il POS.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Proprio qui bisogna fare attenzione ai moderni borseggiatori che ci svuotano il conto mentre siamo in autobus. Oppure mentre siamo al bar per l’aperitivo.

Il rischio del contactless

Anche le carte contactless sono assistite da un sistema di sicurezza, ossia l’inserimento del PIN. Tuttavia la Legge prevede che per i pagamenti sotto i 25 euro non ci sia bisogno di digitare il codice di sicurezza.

Questo ha suscitato gli appetiti dei moderni borseggiatori. Basta che il malvivente porti con sé una sorta di piccolo POS tascabile. Un congegno elettronico che intercetta la presenza, in un certo raggio d’azione, di una carta contactless. La intercetta anche se il malcapitato tiene la carta in borsa o in tasca. Proprio perché il segnale elettronico prende lo stesso.

I portafogli antiscippo elettronico

Ecco perché si diffondono in commercio i portacarte di credito antitaccheggio. Sono semplicemente rivestiti di materiali, simili alla carta stagnola, che impediscono il passaggio del segnale. Senza questa precauzione, in caso di borseggio elettronico, sarà difficile ottenere il rimborso dalla banca. Anche perché il cliente si accorgerà della piccola transazione anche vario tempo dopo il furto.

Consigliati per te