Attenzione a non fare questo errore quando innaffiamo le zucchine perché il danno potrebbe essere irreparabile

La zucchina come ben sappiamo è un ortaggio che sta bene in qualsiasi ricetta ed è poverissimo di calorie.
Il che lo rende perfetto per chi vuole dimagrire e deve seguire un piano alimentare corretto.

Per questi motivi, avere nel proprio orto delle zucchine è davvero molto comodo. Essendo una pianta relativamente facile da gestire, molti preferiscono coltivarla piuttosto che comperarla al supermercato.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Oggi, andremo a dare dei consigli su come gestire la coltivazione della zucchina, facendo riferimento in particolare ad una fase importantissima.
Infatti, dobbiamo prestare attenzione a non fare questo errore quando innaffiamo le zucchine, perché il danno potrebbe essere irreparabile.

Come e quando bisogna coltivare le zucchine

La zucchina è una pianta che cresce preferendo temperature che vanno dai 25 gradi durante il giorno, ai 15 durante la notte. Quindi non è adatta per climi freddi e gelidi.
Per questo, il periodo giusto per seminarli è proprio adesso, cioè a cavallo tra aprile e maggio.

Come per ogni pianta, anche la zucchina ha bisogno di certe attenzioni. Una delle più importanti è la gestione dell’irrigazione. Infatti, essa richiede molta acqua, sia perché produce molti frutti e sia perché ha foglie grandi che ne assorbono parecchia. Ma, prestiamo molta attenzione a non fare questo errore quando innaffiamo le zucchine, perché il danno potrebbe essere irreparabile.

Questo batterio prolifica a causa dell’irrigazione errata

Un campo coltivato con delle zucchine deve essere irrigato almeno due volte a settimana. Questo anche se si tratta di una coltivazione in vaso.
L’ideale sarebbe farlo la mattina abbastanza fresco quando il sole non è molto forte, cercando di bagnare al di sotto delle foglie.

Un’altra cosa, di cui bisogna assolutamente tenere conto, è comunque quella di non esagerare con l’irrigazione. Uno dei problemi più frequenti, infatti, è quello di rendere il terreno e le piante troppo umide, favorendo il proliferare di batteri.

Un batterio molto pericoloso è l’Erwinia Carotovora.
Questa malattia, che colpisce anche altre piante come finocchi, patate e carote, aggredisce le parti interne ed esterne della pianta, soprattutto dove sono presenti lesioni.
Una volta impossessatosi della zucchina, il batterio la rende molliccia e marcia, intaccando le foglie e l’intera pianta.

Il problema più grave è che non ci sono cure. Nessun prodotto o nessun rimedio naturale possono curare le piante affette dall’Erwinia Carotovora. Quindi è importante conoscere questi fatti e prevenire.

Consigliati per te